mercoledì 15 luglio 2009

Calore umano II la vendetta

A me questa città piace sempre di più.


Riesce a stupirmi ogni giorno.


Stamattina, metropolitana. Una ragazza con una particolare predisposizione per il rosa sente la musica dall'aifone, cantando in playback e muovendo la testa a ritmo di musica. Di fronte a lei un ragazzo con una particolare predisposizione per il nero ascolta la musica dall'aifone muovendo la testa a ritmo.


Premessa importante: non si conoscevano.


A un certo punto alzano gli occhi e si vedono. Un sorriso guizza sulle loro labbra e iniziano a farsi il verso  a vicenda muovendo la testa così...


cat-1.gif music image by risingun_wwe


Poi scoppiano a ridere e ricominciano a ignorarsi.


Stamattina vado da Pret à manger a comprarmi il pranzo. Due cassiere, oltre alla mia nuova amica mi salutano e mi chiedono come sto, da dove vengo, e mi sorridono augurandomi un'ottima giornata.


I casi sono due, o io contagio gli inglesi con la mia allegria più di quanto non faccia coi tedeschi, oppure gli inglesi sono molto più calorosi di quanto crediamo.


Io opto per la seconda...

8 commenti:

  1. Opto per la terça, gl'inglesi (a presto un post dal libro del pacini) adorano la fiatella di cipolla... :P


    P.S.

    Pret à manger è un nome fantasticho!

    RispondiElimina
  2. non ci avevo pensato..... in effetti mi sa che hai ragione tu!

    Pret à manger non solo ha un nome fantastico, ma è davvero un posto da favola!! Si mangia benissimo (e si spende davvero poco, che fa sempre comodo).


    RispondiElimina
  3. Io opto per dire che dipende dalle persone e non dalla nazionalità anche se la latitudine fa :-)

    Qui in Emilia la gente è scorbutica e musona, ma se gratti... certo, ti devi fare le unghie...

    RispondiElimina
  4. Pit: sicuramente hai ragione, però in Germania non mi è mai capitato niente di simile in sei mesi, mentre qui dopo una settimana e mezzo già le commesse del negozio dove vado tutti i giorni mi rionosono e mi sorridono. Chiaramente un determinato atteggiamento è possibile solo sulla base del corrispondente modo di essere, però forse a seconda della società questi atteggiamenti vengono considerati più o meno mormali, o più o meno sconvenienti...

    e comunque ci sarebbe da prendere in considerazione che rispetto alla cittadina della Germania dovrebbe esservi maggiore apertura mentale in una città cosmopolita come Londra, e in una nazione che da sempre ha avuto a che fare con gente di tutte le provenienze geografiche come il Regno Unito.

    RispondiElimina
  5. prèt à manger.. :lol: ma sai che uso spesso quest'espressione??!!!

    m'ero persa il tuo trasferimento in london.. io opto per la "mia" terza ipotesi (..) che gl'inglesi sono "normali", i krukki c'hanno qualche problemino con gli "altri"..

    1,2,3stella

    RispondiElimina
  6. Beh, ci credo che non sei aggiornata, con i guai che ti combina Alice! Mi sa che ci hai beccato gli inglesi sembrano davvero NORMALI (nel mio senso del termine)! pret à manger è un'espressione molto carina, e il posto è fantastico!

    RispondiElimina
  7. la seconda che hai detto, almeno confrontati con gli svizzeri.

    RispondiElimina
  8. mi sa che svizzeri e tedeschi non è che siano tanto tanto diversi...

    RispondiElimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.