mercoledì 5 novembre 2008

Posso contarci...

Tragedia in due battute scritta e diretta da Paleomiki.


INTERPRETI PRINCIPALI


Paleomiki


Il Paleontologo del Mio Cuore (PMC)


Il tizio della sicurezza


Comparse varie


 


Mattina ore 9.30, in una sede romana della Banca XXX. A fianco alla porta un cartello che spiega come questa banca facciano particolare attenzione al cliente e come abbiano accorciato i tempi di attesa, con lo slogan POSSO CONTARTCI! In sottofondo le battute iniziali di "Don't worry, be happy" (la parte ululata e fischiata, per capirci) AD LIBITUM. Sullo sfondo uno schermo con il tizio  della sicurezza immobile che ogni tanto gira la testa con uno scatto istantaneo (probabilmente era un modello virtuale). 15 persone in attesa. Tre sportelli esistenti (numeri 2, 3 e 4, l'1 probabilmente era in pausa caffè), di cui solo due aperti.  Un tecnico del computer gira pergli sportelli cinciscpiano prima con un monitor poi con una tastiera. La musica si ripete uguale a se stessa fermandosi ogni tanto e ricominciando invariabilmente quando qualcuno pronuncia con solievo la frase "oh, la musica si è fermata". Dopo 2 ore di attesa finalmente i nostri eroi accedono allo sportello 3.


Paleomiki: Devo ricevere i soldi di un rimborso, ecco la lettera che mi è arrivata a casa.


Cassiera, smanattando con il computer, telefonando: Mi dispiace ma sul computer non risulta, torni un'altra volta.


PUOI CONTARCI!!!!!


Uh uh uh uh uhuhuhuhuhuhu, uhuhuhuhuhuhu, uhuhuhuhu, don't worry be happy....(sfumando)


P.S. per i "taglienti": se commentate potreste firmare per favore? così so a chi rispondo !


 

5 commenti:

  1. darling, a noi poveri cristi i rimborsi non arrivano mai...

    io sono a rimborso delle tasse, di un bel po', ma visto che sono precaria e quindi devo fare l'unico, non ho la busta paga fissa, dovrebbero rimborsarmi dal ministero... io sto ancora aspettando!

    RispondiElimina
  2. perchè non hai fatto caso agli impiegati che girano avanti e indietro con dei fogli in mano.... pare che lavorino come dei matti, in realtà su quei fogli non c'è scritto proprio niente: è tutta scena

    RispondiElimina
  3. Quando feci lo stage in banca non potevo operare allo sportello ma solo "coadiuvare" gli impiegati... Non immagini gli insulti che ho preso in quei sei mesi :)

    RispondiElimina
  4. @ Moon: il rimborso era da parte dell'università.... ma mi sa che ora non potranno più permetterselo!


    @ Profondo: no, questa era una banca automatizzata, al massimo facevano solitari al computer!!!!


    @ Buka: ma povero!!! Che lavoro ingrato!!!!

    RispondiElimina
  5. Micky: complimenti per il tuo blog dal micio e -aggiunge- vienilo a trovare sul suo micioblog! :P

    RispondiElimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.