martedì 16 settembre 2008

Viaggio nella terra dei Krukki

Ciao a tutti!!


Si, so bene che la mia assenza nelle ultime settimane vi ha fatto temere che durante una vacanza in quel di Ginevra fossi finita dentro al buco nero derivato dal famoso esperimento, ma eccomi tornata per rassicurarvi... Il buco nero in cui ero finita era solo metaforico!


Infatti lunedì scorso sono partita per la Germania per... ebbene sì... un colloquio di lavoro.


 Non mi pronuncio sull'esito. Aspetto notizie alla fine della settimana, o forse la prossima.


Photobucket


E naturalmente il giorno del colloquio....


ma andiamo con ordine!


Il colloquio era a Magonza. L'ostello della gioventù era pieno e non ho trovato alberghi. Tutti gli alberghi che ho trovato su internet erano a Wiesbaden, cittadina sull'alra sponda del Reno, a dieci minuti di treno (4 fermate).


Ecco la mia giornata: arrivo a Magonza con il pullman dall'aeroporto, treno fino a Wiesbaden, casa, pranzo, stazione...


In stazione il primo treno aveva fra le fermate "Mainz kastel". Bene, va a Magonza, saliamo.


Dopo 5 fermate nessuna traccia di Magonza.


Alla 6 fermata chiedo informazioni. Naturalmente Mainz kastel è una fermata al di là del Reno che con Magonza vera e propria non ha nulla a che fare.


A un quarto d'ora dal colloquio mi sono ritrovata nella ridente stazione di Russelsheim, sede della fabbrica della Opel.


 


Photobucket


Naturalmente niente contro le auto Opel, anzi, magari un giretto per la città me lo sarei pure fatto volentieri, ma....


Ho girato mezza Europa da sola, non mi sono mai persa, l'anno scorso in Spagna mi sono ritrovata da sola di notte in una stazione senza nessuna idea di dove dover andare (le persone che mi dovevano venire a prendere avevano di meglio da fare) e in un quarto d'ora ho risolto tutto....


E PER UNA VOLTA CHE HO UN COLLOQUIO IMPORTANTE MI PERDO IN 4 FERMATE DI TRENO???????? Accidenti a Murphy!!!


 


Photobucket


Comunque il prof alla notizia che ero da qualche parte in giro invece che sulla strada per Magonza si è messo a ridere....


 E allora forte della consapevolezza di avere a che fare con una persona spiritosa ho esordito con la frase:


"Sono lieta di aver avuto la possibilità di dar prova di saper dimostrare sperimentalmente una famosa legge empirica: la legge di Murphy... "


Photobucket


Se questo è l'inizio immaginate il resto! Incrociamo le dita, va'.....


Michela

5 commenti:

  1. Forse era tutto calcolato per spingerti a comprare una Opel?

    (ma perchè poi la Opel in Inghilterra si chiama Vauxhall? ?__?)

    RispondiElimina
  2. considerando che non guido e che comunque la macchina dei miei sogni è la 500 direi che gli è andata male!!

    A proposito di nomi: l'Algida in Francia si chiama Miko, e in Germania Lagnese o qualcosa di simile.... che dirti... boh!

    RispondiElimina
  3. accipicchia come scrivi in piccolo! ma che sono geroglifici? cioè mi è calata la vista a leggerti.......

    RispondiElimina
  4. ma che strano, pensavo che in krukkilandia fossero organizzatissimi, con tanti cartelli e frecce in 10 lingue diverse e fosse impossibile perdersi...

    ah, ma già, tu l'hai fatto apposta x nobili scopi scientifici, era un esperimento!

    a presto e in bocca al lupo, anzi se siamo in tema tedesco, allo Steppenwolf!

    RispondiElimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.