lunedì 7 luglio 2008

Chi ben comincia....

Se il buongiorno si vede dal mattino decisamente voglio tornare a dormire....


Stamattina non sono venuta direttamente al Museo perché dovevo fare un po' di giri. Vestita come richiede la temperatura (maglietta a maniche lunghe e collo alto, giacca di vellutino, scarpe chiuse) stacco il mio adorato lettore MP3 dal caricatore pregustando già il mio adorato Lucio (Battisti) durante la mezz'ora di cammino. ma il lettore MP3 dopo una notte di carica è definitivamente ed irrecuperabilmente scarico. il povero non ha nemmeno la forza di rimanere acceso.... E vabbé, accantonato Lucio esco canticchiando e sento una piccola goccia sfiorarmi la guancia. Poi una seconda. Oh, guarda, stanotte deve aver piovuto, e con tutto questo vento (maledettooooooo) dagli albri cade qualche goccia d'acqua.... neanche il tempo di finire il pensiero e le piccole e delicate gocce si trasformano in secchiate, e a malincuore apro l'ombrello.



Naturalmente il tempo di aspettare due semefori e di fradiciarmi l'ombrello e smette. Continuo per l'a mia strada con il gioioso ombrelo gocciolante in mano. Esce un sole splendido. Finalmente arrivo alla CAF (meta del percorso) e mi metto pazientemente in fila. Naturalmente la tizia che mi accoglie è gentile come una smilodonta imbufalita e piacevole come un pugno sul naso.



Non capisco quello che dice, si arrabbia con me (ma caspiterina, sono straniera, ringrazia il cielo che parlo francese, che caspita vuoi che ne sappia delle vostre assurde sigle burocratiche???) e insomma, i soldi non me li danno (circa ottocento euri per essere precisi).


La metamorfosi in tirannosaura è ora completa.



Torno verso il Museo e decido di tagliare passando per la Tour Eiffel. Ma naturalmente in vista del 14 luglio il piazzale fra i ponte e Trocadero (dove ci sono le fontane per capirci) è chiuso. E devo fare un giro enorme anche se in linea d'aria sono circa 100 metri. Ora, non capisco. Nell'ultimo mese sono passata tre volte per il piazzale e tre volte era chiuso, prima per la festa della musica (ci sono passata circa una settimana prima), poi per la festa dell'Europa, poi per il 14 luglio... ma non farebbero prima a chiuderlo del tutto?


Comunque faccio il giro e... ricomincia a piovere!!!!!! Naturalmente l'ombrello si ribella a pioggia a vento e decide di farla finita, si è definitavmente rotto (e io ci tenevo tantooooo)



Ma almeno ho scoperto qualcuno più sfortunato di me: un povero cantante rap costretto a girare un video sculettando sotto la pioggia battente con il coreografo che ogni tre secondi gli fa notrare che sbaglia e deve ricominciare da capo.....



Insomma, che dite, torno a dormire??


Michela

9 commenti:

  1. torna pure a dormire... ma non andare in letargo ;-)


    felice di rileggerti :)


    - p.

    [dall'afosa Roma, senza pioggià, né pinete]

    RispondiElimina
  2. Stanotte tra afa e il tuo omonimo a quattro zampe con le paturnie da post-abbandono che ci ha miagolato tutto il tempo alla porta della camera da letto... Non si è chiuso occhio! :|

    RispondiElimina
  3. @Ppork:bentornato!!!! taaaaaanto sonnnoooooo!!!!!


    @Buka: nel week end c'è stato un bellissimo concerto non stop in uno stadio poco lontano da casa.... alle quattro di notte, alla seconda volta che dal mio lettino sentivo la versione super ritmata di Stand by me con uno spiffero gelido sul collo volevo chiamare la polizia e fare arrestare il cantante.... non siete stti i soli a non dormire!!!

    Baci a Micky!!!

    RispondiElimina
  4. No, non piove sempre, di solito piove due o tre volte al giorno con parentesi di sole. Ogni tanto si limita ad essere nuvoloso...

    Due o tre giorni di sole al mese quando va bene....

    (almeno in qusti ultimi cinque mesi, non è detto sia sempre così, magari semplicemente l'omino del tempo ce l'ha con me....)

    RispondiElimina
  5. ma stai lì che qui si muore dal caldoooo!!!! (chi era il rapper? eminem?)

    RispondiElimina
  6. no, sembrava indiano dalla faccia... a dir la verità che era un rapper l'ho scoperto captando un pezzo di conversazione di una ragazza che passava, non so dirti di più!!

    RispondiElimina
  7. ma dai... per tirarti su cercherò di farti notare i lati positivi della questione:

    se piove, si combatte la siccità, la terra ha bisogno d'acqua!;

    ehm... se nell'mp3 ci fosse battisti, io mi butterei nella senna, possiam mica metter qualcosa di meno triste? forse non è male che taccia (prendi il commento ironicamente a me non piace ma non voglio criticare la musica altrui);

    tu non capisci bene la tipa che è straniera, a me è capitato di non capire impiegate in italia, in quanto parlavano un qualche dialetto, con l'ovvio disprezzo per la nostra bella lingua che è tipico soprattutto di certe regioni;

    ti tocca di fare il giro lungo xchè la piazza è chiusa, ma accidenti, fai il giro attorno al trocadero... pensa che c'è gente che fa il giro xchè è chiusa la salerno-reggio calabria... vuoi mettere?;

    dulcis in fundo: se non ti va bene in francia al museo, potrai finalmente candidarti per uno degli splendidi job dell'era internet, vedi il post precedente! so che non vedi l'ora... :-)

    RispondiElimina
  8. ma dai, Battisti non è triste (non sempre almeno)!!!! comunque è fra Ella Fitzgerald e Louis Armstrong....

    Hai ragione, forse sono un po' troppo negativa, ma le giornate no capitano!!! Un bacio e grazie del sostegno ;-)

    RispondiElimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.