mercoledì 6 settembre 2017

Buon Anno

L'anno inizia a settembre.
Con l'eco delle vacanze, l'abbronzatura ancora non del tutto sbiadita, le magliette colorate, ancora a maniche corte.
Ho sempre amato settembre molto più di gennaio. A gennaio la corsa è già iniziata, le direzioni definite, la libertà limitata.
Settembre è il primo foglio di un quaderno intonso, che ti guarda ammiccante in attesa di essere riempito. E' un periodo magico in cui tutto è possibile, le responsabilità profumano ancora di novità, e neanche il tempo di annoiarsi che con la coda dell'occhio già si percepisce il Natale.

Da tanti anni il mio calendario si è sballato. Una primavera infinita, una o due settimane di estate a casa a inizio agosto, e poi l'autunno di nuovo.
E settembre per me è diventato piuttosto il mese delle ultime pagine del quaderno, quando la scrittura è più disordinata e la voglia di scappare più intensa. Il mese degli ultimi compiti in classe in cui ti giochi la promozione, e mentre i tuoi amici passano i fine settimana al mare rimani chiuso in casa per mettere insieme i pezzi del tuo futuro. E, finito l'ultimo esame, le porte della scuola chiuse dietro di me, mi aspetta un lungo e freddo autunno pieno di incertezzze.

Quest'anno però ho deciso di invertire la tendenza. Dopo un'estate spizzicata come un aperitivo che non riuscirà mai a fare le veci di una cena, dopo un autunno precoce pieno di imprevisti spiacevoli, consegne e frustrazioni, ho prenotato una macchina del tempo che mi renda quello che mi è stato negato negli scorsi mesi.

Allora buon anno, cari amici che iniziate a settembre. Io vi raggiungo fra un mesetto, quando mi sarò ripresa l'estate che mi spetta e avrò di nuovo la voglia di cercare l'astuccio perfetto, di spulciare tutti i quaderni per trovare quelli con la  copertine più bella, di scegliere il diario che mi accompagnerà per tutto l'anno, e di prendere in mano la penna per crivere il mio nome sulla prima pagina trattenendo a stento l'eccitante aspettativa delle cose belle che li riempiranno.

2 commenti:

  1. Bentornata, ormai non passavo più di qui, se non per caso! Buon anno anche a te, anche se in ritardo.

    RispondiElimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.