martedì 29 settembre 2015

Progressi

Ho vinto contro la burocrazia danese. Dopo quattro giorni passati a leggere Feynman all'ufficio immigrazione, per poi essere umiliata dal burocrate di turno ("Questa lettera non va bene." "Ma è quella ufficiale dell'università, la fanno a tutti uguale." "No, mi compili il modulo A27"), dopo diverse crisi isteriche, dopo innumerevoli pat pat sulla spalla da parte di Indiana Mamma e Amico G sono riuscita ad ottenere codice file danese e conto in banca. Brindiamo.

Non ho trovato casa. Ho risposto a forse 150 annunci e ho visto 3 appartamenti, e questa statistica non mi piace. Però ho trovato una serie di alloggi temporanei, che facendo un trasloco ogni due settimane mi permettono di avere più tempo.

Ho scoperto Malmö. Mi piace un sacco, è piena di giardini, con una spiaggia carinissima, e a dirla fra noi la preferisco a Copenhagen (non lo dite ai danesi però).


Però ho anche coperto un pochino di più Copenaghen e con il passare del tempo mi sembra sempre meno impenetrabile.


Ho conosciuto la ragazza di AmicoPaleontologo che abita qui vicino e che adoro!

Ho presentato il mio lavoro ai colleghi che lo hanno apprezzato molto.

Insomma, passettino per passettino si va avanti

lunedì 21 settembre 2015

Ingranata la prima


Ornella Vanoni canta in italiano "Tristeza", canzone brasiliana che di solito 
ascolto nella versione di Astrud Gilberto

Tristezza
forza vattene via
questa qui è casa mia
non c'è spazio per te.

Sentirò ora tutti quanti i miei amici
per non sentire proprio te
E mangerò poi tutte quante queste alici
per non pensare più a te.

Tristezza
per favore vai via
forza, vai in libreria
non starò qui con te.

Hai disturbato tutti quanti i miei amici
che vengon qui per star con me.
Che vengon qui proprio per essere felici
e si ritrovano te!


La prima sera da sola a Copenaghen è passata cantando a braccio la canzone qui riportata (in una ventina di versioni diverse, ma il senso era quello), mangiando una fetta di torta svedese buonissima, parlando con UCAF friend per poi ricevere un invito al suo matrimonio (occhi a minori di tre!), partecipando telefonicamente alla festa di amicoG e addormentandosi di fronte a un film scemo con una ragazza ninja che prende a cazzotti tutto e tutti ma ce la fa ad andare avanti.

Indiana Mamma ed io inauguriamo la torta svedese,
uno dei dolci più spettacolari dell'universo.

Se il soggiorno a Copenaghen continua così direi che poteva andare peggio!

sabato 19 settembre 2015

Ottimismo

I dolci danesi che sono buonissimi, e abbiamo già la nostra pasticceria preferita.

Le case tutte colorate.

La collega italiana che mi aiuta.

Il fatto che almeno un paio di volte al giorno ci sia il sole.

Il supermercato buono.

Lo smørrebrøt (non assicuro nulla sull'ortografia) che è buonissimo e sazia per le successive 12 ore.

Il salmone e le aringhe.

Il lego store, che svaligerò al momento del primo stipendio.

Il fatto che con la metro arrivi ovunque in pochi minuti.

I Tiger di tre piani.

Un angelo custode che mi ha dato una mano.

Il sidro danese (mi sto lentamente avviando sulla strada dell'alcolismo).

Il sistema di riciclo della plastica come in Germania.

Piano pianino mi sto vagamente iniziando ad ambientare. Se continua così datemi una casa e vi solleverò il mondo!

mercoledì 16 settembre 2015

SPQD

Per trovare casa si possono usare solo annunci su internet, non esistono agenzie, o comunque non è il caso di usarle.
SPQD.

Per fare qualsiasi cosa inclusa trovare casa c'è bisogno del codice fiscale, che si può avere solo avendo un indirizzo fisso e un contratto di affitto.
SPQD.

Per trovare casa si usano gli annunci su internet ma per ora su 50 mail mandate mi hanno risposto in 2, più un certo numero di truffatori (per fortuna li so riconoscere). Però è l'unico modo che si può usare per trovare casa.
SPQD.

Dopo tre volte che è stato sollevato il problema forse domani firmo il contratto.
SPQD.

Capire come funziona la metro e dove comprare i biglietti magnetici per non pagare un rene e mezzo ad ogni viaggio richiede più o meno l'equivalente impegno di una laurea in ingegneria dei trasporti. Inoltre visto che in Danimarca si fa tutto anche in inglese alcune informazioni esistono solo in danese.
SPQD.

I numeri di telefono non hanno lo 0 davanti e per un po' ho pensato che le persone che mi davano il numero di telefono (per gli annunci di cui sopra) mi dessero apposta numeri falsi.
SPQD

Sono in Danimarca da due giorni e sono in piena fase "Sono Pazzi Questi Danesi". Ma poi passa.

SPERO.

lunedì 7 settembre 2015

Altro giro, altra corsa, altro regalo.

Fra una settimana, più o meno a quest'ora, starò atterrando a Copenaghen per iniziare una nuova avventura. Perché dopo l'Italia, la Francia, la Germania, l'Inghilterra, la Svizzera, le bandierine sul mappamondo rimanevano sempre troppo poche.

Fra una settimana inizierà un altro giro, come una trottola: uffici in cui perdersi, case da giudicare, persone di cui imparare il nome, laboratori da imparare ad usare, ristoranti e supermercati da testare, una città intera da esplorare

Poi, ottimisticamente fra un mesetto, inizierà la corsa, cercando di raggiungere prima di tutto un pochino di equilibrio, e poi alla ricerca di una minima efficienza da far aumentare il più in fretta possibile.

E spero in un paio di mesi, forse un po' di più, magari un po' di meno, arriverà il regalo. Riuscire a capire cosa dice qualcuno per strada. Essere in grado di cucinare qualcosa di buono con gli ingredienti locali, senza barare con il riso, gli spaghetti cinesi o il parmigiano. Mostrare alla famiglia o agli amici in vita quell'angolo particolare che ho scoperto io, da sola, senza leggerlo sulla guida o sentirlo da qualcuno. Aprire la porta di casa e sentirsi effettivamente a casa.

Tutto sta a sopravvivere al giro e alla corsa. Ce la posso fare.

E ora si fa sul serio... Pronti... partenza... via!