lunedì 10 giugno 2013

Memento

Quando Indiana Michi era piccola (alle medie e poi all'inizio del liceo) non esistevano i nerd.
Esistevano gli sfigati, con la sottoclasse degli sfigati secchioni.
Indiana Michi non si e' mai trovata a suo agio con le categorizzazioni (uno dei motivi per cui non fa la paleontologa ma la paleoqualchecos'altro) ma sapeva di non essere una semplice sfigata o tantomeno una sfigata secchiona. Lei (in quanto nerd) era una supersfigata.

A Indiana Michi piaceva leggere, le piaceva la preistoria e sarebbe rimasta a parlarne per ore (se qualcuno avesse avuto interesse a starla a sentire, cosa che non avveniva MAI). Non apprezzava i Backstreet Boys, tanto meno quell'antipatico dalla faccia da scemo di Nick, per cui tutte le ragazzine sbavavano. Ando' a vedere Titanic perche' non poteva non andarci ma lo trovo' di una noia mortale e non vedeva l'ora che finisse (vuoi mettere quanto e' piu' bello la Maschera di ferro?). Per lei contava solo la sostanza, non l'esteriorita' (difetto che le e' rimasto tutt'ora, anche se leggermente attenuato) e non capiva perche' secondo l'opinione comune lei dovesse valere di meno degli altri solo perche' la sua tuta non era di una certa marca o i suoi maglioni non erano griffati. Sapeva usare il computer con un'abilita' che i compagni le invidiavano in caso di tesine, ma mentre lei imparava a usare powerpoint e word i ragazzi e le ragazze fashion passavano il loro tempo davanti a uno schermo a chattare intrecciando sordide relazioni virtuali con il vicino di banco, che, in incognito, poteva in questo modo farsi notare dalla piu' carina della classe.

Sotto molto aspetti Indiana Michi era un po' Sheldon. Studiava le persone che avevano successo nella vita di relazione come una sorta di animali esotici, e le sue analisi etologiche lepermettevano saltuariamente di individuare i meccanismi comportamentali alla base del successo ma sicuramente non di metterli in pratica. Se ci provava scattava l'inevitabile figura di "menta".

La ragazza piu' popolare della classe, quella che si vestiva in modo giusto, ascoltava musica giusta, andava in vacanza nei posti giusti e parlava di argomenti giusti (e, accidenti a lei, andava pure benissimo a scuola, manco a dire "si ma tanto sei una capra"), un giorno arrivo' con un anello di quelli che cambiano colore con la temperatura. Era bellissimo, con una mezza luna e una stella, e passava dalle sfumature del viola a quelle del verde attraverso tutti i toni di blu.

A Indiana Michi piaceva un sacco questo anello, e un giorno, preso il coraggio a due mani, glielo disse.
La ragazza piu' popolare della classe le rispose con noncuranza:
"L'ho preso in vacanza studio in Inghilterra"
Epifania! Indiana Mamma le aveva appena detto che pensava di mandarla in vacanza studio in Inghilterra quell'estate, per cui era arrivato IL MOMENTO! Il momento di dimostrare alla ragazza piu' popolare della classe che anche lei andava in vacanza studio in Inghilterra, anche lei era interessante e faceva cose "giuste", anche lei aveva il potenziale per essere "giusta"! Come sintetizzare tutto questo in una semplice risposta all'affermazione sopra riportata che suonasse abbastanza "giusta" senza far sentire in difficolta' la ragazza piu' popolare della classe?

"Tanto quest'estate ci vado anche io in Inghilterra!"

(Si, continuo a stupirmi che non mi abbiano ricoverato al centro per il recupero dei ragazzini con evidenti ritardi mentali)

Ieri, in vacanza da AmicoPaleontologo (grazie!! :-*) mi cade l'occhio su di lui.




E l'ho comprato. E ora campeggia al mio dito, fiero di ripetermi ogni volta che lo guardo:

"Ricordati. Ricordati chi sei. Ricordati da dove sei partita e guarda dove sei arrivata. Ricordati le difficolta' che hai dovuto superare, ricorda come ti sentivi quando parlavi con chicchessia, e guardati ora, con tanti amici sparsi per il mondo che ti vogliono bene, e che sono disposti a fare ore e ore di viaggio solo per passare un fine settimana con te. Ricorda quanto ti sentivi spaesata nei discorsi delle tue compagne quando parlavano di quanto era bello Pino dei Ragazzi italiani, e guarda ai tuoi discorsi di oggi, che possono spaziare dagli addominali di Chris Hemsworth (che voglio dire, rispetto a Pino non c'e' manco paragone) a Oliver Sacks. Ricorda quanto avevi paura di non trovare mai nessuno che ti amasse per come sei, e guarda ai ricordi bellissimi che ti legano a una persona che ti ha effettivamente capito e amato per quello che sei. Ricordati quando ti guardavi allo specchio e vedevi una fallita che non avrebbe mai trovato il suo posto nella vita. Guardati ora allo specchio e nota il sorriso sicuro di chi sa come arrivarci al proprio posto nella vita. Ricorda i tuoi sogni di allora, di lavorare a Parigi, a Londra, di parlare tante lingue, di andare a scavi importanti e di fare cose interessanti. Leggi il tuo curriculum, che contiene Parigi e Londra, tante lingue, scavi importanti e cose interessanti. Ricorda le speranze piu' rosee sul tuo futuro che allora quasi non avevi il coraggio di immaginare e guardale riflesse ora nel tuo specchio ogni mattina. E nei momenti in cui hai paura e senti di non potercela fare guardami, ricorda quanta strada hai percorso e renditi conto che puoi arrivare dove vuoi, se lo vuoi."

dedicato a Indy che mi ha accompagnato per una parte incredibilmente importante di questo percorso
dedicato ad AmicoStellare che queste cose le capira' molto presto

17 commenti:

  1. L'unica cosa che posso dire che, si la Luna è bella, ma vuoi mettere un anello con Saturno ?

    RispondiElimina
  2. Prima di tutto applausi in piedi per il post, e per l'anello.
    comunque pensa che oggi i nerd non hanno nemmeno la sfiga per rifugiarsi: sono arrivati gli hipster e li hanno scacciati pure di li...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i nerd sono i meglio, altro che sfigati!!!!
      grazie per l'apprezzamento ;)

      Elimina
  3. Un bel post!
    Comunque ricorda che ad un certo punto della vita ci sentiamo tutti un po' sfigati ma poi ci rendiamo conto (beh, non tutti, i più intelligenti almeno) che siamo tutti unici e meravigliosi nella nostra unicità.

    ---Alex

    PS = e questa ragazza carina che prende il treno al mattino e non mi caga di striscio non sa quello che si perde ! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non tutte le persone intelligenti se ne rendono conto quanto dovrebbero, purtroppo

      e rigurado al PS: certo che no! che sciocca...

      Elimina
  4. Propongo una standing ovation per questo post!

    RispondiElimina
  5. Ciao Michi,
    che bello da leggere! :-)

    RispondiElimina
  6. <3

    ...cmq pino era da rogo già negli anni '90,


    e nick carter avrebbe dovuto imparare da te sul versante "balsami elseve"

    'nu bacett e..aspettami per la prossima indigestione al mercurio radioattivo <3

    ps. ricordo di aver riso in sala quando il titanic affonda e in posizione verticale puoi vedere gli omini rimbalzare sui comignoli della nave. dopo 3 ore, l'isteria ruggente era il minimo. leo capirà.

    ari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. su Pino sfondi una porta aperta, e su Nick pure. Leo è sempre Leo, però c'hai ragione, il rimbalzo sui comignoli nun se poteva da vedè!
      Non vedo l'ora di riprendere la dieta a base di mercurio radioattivo, credo che dia dipendenza visto che soffro di sindrome da astinenza!!!
      <3 <3 <3 <3 <3

      Elimina
  7. questo memento avrei potute scriverlo io a me stessa.
    quanta strada fatta da allora.
    quanta leggerezza guadagnata camminando.

    un abbraccio forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. provo la stessa cosa leggendo i tuoi post, e la cosa sta iniziando a diventare inquietante... gemelle separate alla nascita? ;)
      un abbraccione

      Elimina
  8. bellissimo post! ora lo stampo e me lo appendo in camera :)

    RispondiElimina
  9. Ehm... io ero la stramba... non so come gli sia venuto in mente a certa gente! Tzè...

    RispondiElimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.