giovedì 4 aprile 2013

Nottata no

Sono a casa di una mia amica d'infanzia (che ora credo faccia la modella, nda) che non vedo da circa 15 anni. Il padre è tanto invecchiato, e la madre si comporta da psicopatica lanciando sedie con le rotelle fuori dalla sua stanza a tradimento. Alle 3 devo prendere l'aereo per Roma, decidono di accompagnarmi, sto salendo in macchina ma ho dimenticato le scarpe nella stanza della madre psicopatica. Corro indietro ma non c'è tempo, torno in macchina con le infradito.

In qualche modo il problema "aereo" non è più percepito. Sono in giro con un po' di gente e mi rendo conto che avendo perso l'aereo devo prendere il treno dalla Germania a Roma. Dovrebbe esserci solo un cambio a Monaco, ma non ho voglia di cercare. Nel frattempo qualcuno del gruppo attorno a me (mi pare fosse anziano) inizia a giocare con le passamanerie esposte in uno stand all'interno della stazione, mentre un altro (mi pare fosse bellissimo e ricchissimo) dà dei soldi alla commessa dello stand perché vada a prendersi un caffè e lasci l'altro libero di giocare. Sto ancora cercando il treno.

I treni di notte hanno i vagoni fatti a forma di enormi stivaletti Lelly Kelly per confondere i malintenzionati che così non si accorgono che si tratta di un treno. Sto spiegando questa cosa quando una ragazza inizia a parlare degli scavi archeologici nelle Marche e nell'Abruzzo, in cui dice che ha trovato uno strumento di selce del Paleolitico superiore datate a un milione e mezzo di anni fa. Mostra la selce (un raschiatoio, strumento tipico del Paleolitico medio) che è davvero strana.

da qui

Le rispondo che un milione e mezzo di anni fa praticamente non c'era l'uomo in Italia e inizio una dottissima lezione sul Paleolitico inferiore, medio e superiore. In effetti siamo nei dintorni di uno scavo del Paleolitico inferiore (dove ho scavato parecchio) e cerco una selce da scheggiare in modo da darle una dimostrazione. In giro ci sono un sacco di percussori, ma nessuna selce. Nel frattempo sto ripassando mentalmente la differenza fra Paleolitico inferiore medio e superiore, e mi rendo conto che se so distinguere gli estremi se confrontati fra loro, non sono in grado di distinguere il Paleolitico medio dagli altri due (mo' non scendo in dettagli, ma è una fesseria, anche perché da archeologa ho studiato proprio il Paleolitico medio).

Il mio prof italiano mi guarda ammirato da cotanta bravura, e io gli dico "Beh, potevi pure aiutarmi". Mi risponde scherzoso "Perdono, perdono, non lo farò più!!!". E intanto devo ancora prendere i biglietti del treno.

da qui


Secondo voi la bresaola è allucinogggggena? Questo spiegherebbe molte cose...

P.S.:ho un mal di testa assurdo

6 commenti:

  1. Vedi che effetto terribbbbbile hanno le mie fotografie???

    ---Alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma noooo!!!! tu mi hai senza dubbio tranquillizzato, senza di te non so cosa avrei sognato! ;)

      Elimina
  2. Io capisco tutto: la stanchezza, lo stress, e pure la bresaola allucinogena. Ma vogliamo parlare dei vagoni a forma di stivaletto Lelly Kelly? No, forse è meglio di no. O_o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che ci vuoi fare, sono una perfezionista, anche nei sogni assurdi! La prossima volta in tuo onore saranno a forma di allstar tarocche rosa! ;)

      Elimina
    2. ma rosa confetto o rosa shocking? sai, una foto aiuterebbe (vero Alex?) :P

      Elimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.