venerdì 30 novembre 2012

Senza parole


6 commenti:

  1. non è da capire, almeno secondo me, è semplicemente la storia di una coppia che ha combattuto il cancro. Ma trovo incantevole il modo in cui è raccontata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella, come d'altronde quasi tutte le strisce di questo fumettista. Mi è piaciuta molto la battuta "Zarg is not a word".

      Elimina
  2. E' un'opera d'arte! Poetica eppure essenziale.

    RispondiElimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.