martedì 21 agosto 2012

lunedì 20 agosto 2012

Murphy...la vendetta

Gentile Indiana Michi,
si ricorda che due mesi fa le avevamo assicurato che anche se non rusciva a finire un certo lavoro in tempo per l'inizio dell'impiego a Londra non cambiava niente?
Beh, scherzavamo. Se non finisce il lavoro entro una settimana le decurtiamo lo stipendio.
Cordialmente
Burocrate

Quale momento migliore per cancellare per errore tre anni di lavoro dal mio account sul supercomputer?

Si Murphy, ti sei vendicato bene.



Nerd all'ascolto: I supercomputer hanno un backup, vero????
VEROO????????


venerdì 17 agosto 2012

Il bello della scienza

Il mio vicino di scrivania


(però biondo)



Il tecnico che aggiusta il sistema elettrico





Il collega del dipartimento vicino


(però con i capelli più lunghi)

Mi mancherà Cambridge, anche per il panorama....





P.S.: Si sono sparita. Ora piano piano cerco di riapparire. Senza fretta.

lunedì 6 agosto 2012

venerdì 3 agosto 2012

Quando il cervello e' in vacanza...

Mettere il valore del massimo al posto del minimo (e viceversa) non aiuta il programma a funzionare correttamente*.

Sapevatelo.

*Ma permette di avere risultati estremamente fantasiosi e terrorizzanti.

mercoledì 1 agosto 2012

Varie ed eventuali

Avrei un sacco di cose da scrivere sul blog. Poi però la sera arrivo a casa distrutta e l'unica cosa che desidero è stendermi sul letto, racchiudermi nel mio bozzolo di piumone (si, qui continia a fare freddo/freddino/freddissimo) e dormire fino all'indomani mattina. Non è che poi lo faccia sempre, anzi, di solito rimango fino ad orari improbabili a chattare con i miei amici, oppure leggo libri strani (non uno dei libri che ho letto ultimamente mi è davvero piaciuto), o vedo film di Fred Astaire.
Si, mi piace il tip tap. Ancora di più mi piace quell'atmosfera da favoletta delle commedie musicali di quel periodo. Non ci sono mai grandi problemi. Qualsiasi cosa succeda (e non è mai niente di drammatico) basta un balletto, uno sguardo languido e si sistema tutto.
Oppure esco poi torno e mi rituffo nel libro o nella chat.
Almeno ho materiale per riprendere in mano il blog libresco che da mesi rimane intoccato.
Insomma, non preoccupatemi se non mi leggete, prima o poi torno. E' solo un periodo strano.