domenica 11 dicembre 2011

Come è finita...

È finita con un "scusa, ma ho calcolato male i tempi" detto alle 6 meno 2 minuti, quando alle 6 avevamo appuntamento per la cena di lavoro dall'altra parte della città. Continuando con un "prima l'ospite deve andare a parlare con Tizio, poi sarà il tuo turno". Ma grazie...

Ho avuto ben un quarto d'ora, dalle 6.45 alle 7. Un quarto d'ora illuminante, devo ammettere. Poi siamo stati letteralmente strappati dalle sedie.

Durante la cena dopo un paio di cambiamenti ero seduta lontana da tutti, vicina solo al mio capo, e sono molto fiera di me. Ho fatto conversazione normalmente, non l'ho nemmeno azzannato alla giugulare.

Poi mi sono spostata vicino all'ospite con la scusa che due commensali se ne sono andati a fumare per un tempo lunghissimo, e io ero a tre metri dalla persona più vicina.

Insomma, abbiamo parlato. Ci sono progetti di collaborazione.

Speriamo, perché se le premesse vengono rispettate sarebbe davvero LA SOLUZIONE a buona parte dei problemi lavorativi degli ultimi mesi.


9 commenti:

  1. Forza forza, speriamo! (Ci sarà tempo e mille altre occasioni per azzanare il tuo capo alla giugulare. Speriamo di no, ma temo di sì!) :)

    RispondiElimina
  2. e poi c'è chi dice che il fumo "passivo" fa male. :)
    btw, complimenti per la mossa da giagggguaro con cui ti sei avvicinata alla preda. Per il resto, tengo le anche io le dita incrociate. un grosso in bocca al lupo.

    RispondiElimina
  3. Isabel: grazie!!! :-*
    Matteo: forse no, speriamo tanto di no! Grazie :-*
    Alessandro: :D grazie per i complimenti e le dita incrociate, e che crepi una buona volta questo lupo!!!!

    RispondiElimina
  4. Qualche volta non conta la quantita' di tempo che spendi a parlare con una persona ma la qualita'.
    In bocca al lupo per future, fruttuosissime collaborazioni.

    RispondiElimina
  5. Mariantonietta: Crepi!!
    Bianca: lo so, però certi comportamenti mi danno fastidio ugualmente
    Goldie: crepi!!!!
    Myriam: :-*

    RispondiElimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.