giovedì 10 novembre 2011

Che cosa c'è....

...c'è che stamattina il supercomputer ha deciso che lui no, non funziona, ha funzionato abbastanza ieri, mo' basta.

...c'è che naturalmente l'indisposizione di ieri non solo non è passata, ma è aumentata, e se eri ero a casina oggi sono andata in ufficio ed era tutto più complicato.

...c'è che questa cosa che sto scrivendo mi fa proprio venire l'orticaria, mica colpa sua, per carità, è pure abbastanza cucciola e tenera se vista dalla giusta angolazione, ma che devo fare se non mi piace?

...c'è che la mia mamma ancora non ci vede, e ogni volta che mi scrive su skype e le rispondo in maiuscolo mi sento in colpa perché mi sembra di obbligarla a uno sforzo che non può e non deve fare, e vorrei essere con lei e aiutarla.

...c'è che mi manca Indy e non abbiamo nemmeno modo di sentirci decentemente.

...c'è che a cena con gli amici francesi a un certo punto mi chiedono di Berlusconnerie (leggi Berlusconrí, qualcosa tipo Berlusca**ata) e mi parte il nodo allo stomaco.

...c'è che loro domani festeggiano la fine della prima guerra mondiale, e portano i fiori sulle statue e sulle tombe dei caduti, e io non sapevo nemmeno che giorno fosse domani.

Principalmente c'è che quando si leggono bestialità del genere e poi a un tuo amico capitano certe cose, non può essere una buona giornata...


5 commenti:

  1. Coraggio che il weekend è alle porte :*

    RispondiElimina
  2. Si, ho appena letto...e fa una rabbia!
    Ti mando un bacio da quassu', sperando che domani sia un altro giorno.

    RispondiElimina
  3. Isabel: non so se è una fortuna, quando passo il week end qui da sola è deprimentissimo (per fortuna capita molto di rado :D )
    Bianca: bacio ricambiato, speriamo tanto che Rossella avesse ragione!

    RispondiElimina
  4. Anche in Italia si festeggia ogni anno la fine della prima guerra mondiale! Solo che da noi è finita il 4 novembre!

    RispondiElimina
  5. Paolo: ormai non è più la festa della Vittoria ma semplicemente quella delle forze armate ed in ogni caso non è più una festa nazionale (ed infatti si lavora).

    ---Alex

    RispondiElimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.