lunedì 21 novembre 2011

Alla cortese attenzione di registi, critici e recensori cinematografici

Gentili registi, critici e recensori cinematografici che definite i film "commedia romantica",
vorrei segnalarvi alcuni punti che, sono sicura, potrebbero facilitarvi il compito:

  1. se lui/lei (di solito lei) ha una malattia rarissima, fatale e/o invalidante NON È UNA COMMEDIA ROMANTICA
  2. se lui/lei (di solito lei) muore per una malattia rarissima, fatale e/o invalidante, o finisce sotto a un treno che le passa sopra due volte giusto per essere sicuri, o cade dal balcone o comunque muore NON È UNA COMMEDIA ROMANTICA
  3. se alla fine si lasciano, o non si mettono insieme per una scelta incredibilmente matura e sofferta, che dimostra quanto sono maturi, intelligenti (e martiri), NON È UNA COMMEDIA ROMANTICA
  4. se lui/lei ha un sogno che viene distrutto/calpestato/reso impossibile alla fine del film NON È UNA COMMEDIA ROMANTICA
In pratica se mi ritrovo con i lacrimoni perchè lei ha il Parkinson giovanile, o è finita spiaccicata da un tram, o lo lascia "per il suo bene" avendo visto il vostro commento che diceva "commedia romantica", "funny", "hilarious" o aggettivi del genere io giuro che vengo da voi e mi faccio rimborsare il prezzo del biglietto/film più un supplemento per coprire i danni morali.

Sappiatelo.

11 commenti:

  1. Lo scrivono apposta! In caso contrario mi sa che lo comprerebbero in pochi!!!

    ---Alex

    RispondiElimina
  2. non credo, ci sono un sacco di persone che amano i drammoni strappalacrime!

    RispondiElimina
  3. La cholpa è tua, che cerchi "commedie romantiche"...ProWa a cercare roba tipo: "splatter", "cannibal", "poliziottesco", "commedia greve" o meglio anchora "B movie".

    Non rimmarai delusa, fidati...

    P.S.

    Wedrai che poi mi ringrazZi...

    RispondiElimina
  4. Sì sì... ma sono pochi.
    Del resto ho sentito con le mie orecchie due persone commentare un film con le parole: "mi è piaciuto un sacco; ho pianto tantissimo!"

    ;-)

    ---Alex

    RispondiElimina
  5. Angelo: ma io sono impressionaBbile, con i film splatter o horror mi spaWentHo!
    Alex: appunto!!!! Altro che pochi....

    RispondiElimina
  6. Appoggio in pieno.
    Ogni film in cui lei o lui muore o si becca un male inguaribile dovrebbe essere ascritto alla categoria "Drammatico"...cosi' almeno uno sa che piangera' sicuro.
    Si puo' piangere di commozione per i film romantici ma tutte ste disgrazie non e' commozione e' proprio tristezza.
    Ma che film hai visto???

    RispondiElimina
  7. mi associo ad 4ngelo: zombi e licantropi non si ammalano di parkinson né vengono lasciati dalle fidanzate.

    Al più, gli fanno saltare la testa a fucilate ;)

    RispondiElimina
  8. Bianca:
    ATTENZIONE SPOILER
    quello del Parkinson è Amore e altri rimedi, quello della leucemia I passi dell'amore, quelli in cui non si mettono insieme A proposito di Steve e
    Ti odio, ti lascio, ti... quello del finire sotto a un autobus (con conseguente mezz'ora di lui che beve come una spugna, fa a cazzotti on tutti e altre amenità) One Day.
    Quello del parkinson alla fine è anche carino, e non si piange, si riflette solo un po'.
    FINE SPOILER

    GIpo: si, ma poi altro che sogni psichedelici!!!
    Godot: allora ci andiamo insieme a chiedere il rimborso, vero?

    RispondiElimina
  9. volevo lasciarti un commento nel post più recente ma non me lo fa visualizzare! le giornate storte passano sempre per fortuna! :*

    RispondiElimina
  10. si, l'ho cancellato, perché oggi c'è una cosa più importante da dire, ora vedrai ;)

    RispondiElimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.