lunedì 17 ottobre 2011

Correttezza professionale, questa sconosciuta...

Riassunto delle puntate precedenti:
Ho versato una tazza di tè sul Mac.
Morto.
Non si accende, non lampeggia, non fa plong.
Morto.
Sono andata al negozio in cui l'ho comprato (non un Apple store, solo un reseller, per gli iniziati).
Il commesso acido mi ha detto che senza dubbio l'avrei dovuto ricomprare, senza nemmeno aprirlo.

Una settimana dopo mi arriva il preventivo: Computer defunto, 2 300 euro di riparazione, dovevano cambiare dallo schermo al lettore di schede SD, dal lettore DVD al wireless, logic board, batteria, una ram, praticamente tutto.

 Praticamente una cosa del genere...

Telefono:

Indiana Michi: Va bene, allora non voglio la riparazione, verrò a riprendere il computer fra un paio di giorni.
Commesso Krukko: Perfetto, da domani il computer sarà qui.

Una settimana dopo, al negozio

I.M.: Buongiorno, vorrei prendere il mio computer.
C.K.: Nome?
I.M.: Indiana Michi
C.K.: Indiana.... Indiana... No, il computer non c'è.
I.M.: Come non c'è?
C.K.: Si, è in laboratorio per la riparazione, il laboratorio è dall'altra parte della città
I.M.: Io non voglio la riparazione, voglio il computer indietro
C.K.: Ma questo lei non ce l'aveva detto
I.M.: L'ho detto al suo collega una settimana fa
C.K.: Ma a me il collega non l'ha detto
I.M.: Fatti suoi, voglio il mio computer qui fra una settimana (nel frattempo andavo da Indy)

Una settimana dopo

I.M.: Buongiorno, vorrei prendere il mio computer.
C.K.: Nome?
I.M.: Indiana Michi
C.K.: Indiana.... Indiana... No, il computer non c'è.
I.M.: Come non c'è? Ma se le ho detto che non voglio la riparazione??? Ora lei va in laboratorio e me lo riporta, in ginocchio sui ceci
C.K.: No, è qui in negozio, ma non è assemblato
(questa me la devono spiegare, loro il computer dal laboratorio al negozio lo avrebbero portato non assemblato? Un pezzetto per volta? Me stanno a pija' 'n giro???)
I.M.: Me lo assembli immediatamente, VOGLIO IL MIO COMPUTER



E nacque il sospetto che avessero cambiato i pezzi per poterli vendere....

Genius Bar, Apple store, Roma

Commesso Apple: Come posso aiutarla?
I.M.: Ho versato il tè sul computer, blabla blabla, non funziona niente, blabla blabla, il commesso Krukko, blabla blabla, scambio dei pezzi,  blabla blabla, 2 300 euro di preventivo, blabla blabla, mi guarda il computer?
Commesso apple accende il computer
I.M.: ma guardi che non fun....
PLONG!
Si è acceso.

Insomma, non è tutto rotto. Sono rotti solo due componenti, logic board e batteria. Tutto il resto funziona.E dopo due giorni hanno fatto tutto, è pronto e perfettamente funzionante.

Non solo, ma i prezzi del negozio krukko per i componenti erano circa il 200% del prezzo reale.

 
Foto di gruppo del personale del negozio

Il commesso Krukko con il personale tutto del negozio è invitato a salire sul treno in partenza al primo binario. E nel frattempo una bella denuncia non gliela toglie nessuno.

19 commenti:

  1. mi parrebbe abbastanza tipico crucco devo dire...
    non che siano disonesti, ma i teNNici crucchi sono giovani, nerd e spietati: siccome i crucchi per le cose tecnologiche sbavano come bimbi piccoli sparano dei prezzi allucinanti e loro ci cascano.
    i prodotti elettronici in germania hanno dei prezzi anche da nuovi che assolutamente sono molto puiù alti che in italia. credo che sia l'unica cosa a essere così... secondo me è il fascino tutto tedesco per le cose geek...
    (e ovviamente che il tuo commesso era parecchio più stronzo del normale!)
    baci!

    RispondiElimina
  2. Quindi il piccolo è tornato a casa? :-)

    ---Alex

    RispondiElimina
  3. LdL: grazie, ho imparato che non farò riparare mai più nulla in Germania :)
    Alex: non ancora, lo vado a ritirare sabato appena torno a Roma! Non vedo l'ora di riabbracciare il mio cucciolo!!! :D

    RispondiElimina
  4. questi efficientissimi commessi krukki non sono poi così affidabili...però...non lo avrei mai detto...

    RispondiElimina
  5. Che pezzi di stronzi, scusa il francesismo. Nella mia quotidianità cerco di non abusare di parolacce tipo "pezzi". Ecco. E per fortuna che hai approfondito la faccenda, altrimenti ti avrebbero fregata per benino, come evidentemente fanno con tutti i loro clienti. E' che uno per pigrizia, perché ha 100mila altri problemi da risolvere, appuntamenti, roba da consegnare e blablabla non può star dietro pure alla riparazione del proprio PC aspettandosi che se ne occupino coloro i quali sono ben pagati per farlo, e invece te la mettono lì.
    Vadano tutti a farsi fottere!
    [Non uso neppure la parola "vadano" tanto spesso. Persone a me vicine possono testimoniare la mia indole raffinata.]

    RispondiElimina
  6. Lucy: guarda, ci sono rimasta molto male anche io, però immagino sia il negozio ad essere poco onesto. In ogni caso li denuncio.
    Matteo: esatto! E le parolacce ogni tanto ci vogliono (anche se "vadano" è un po' forte, devo ammetterlo)

    RispondiElimina
  7. Beh, devo dire che trovo TUTTi i tipi di riparazioni molto piu' cari in Germania...e non credo si tratti solo del maggior valore attribuito alla manodopera.
    Riparare un paio di scarpe in Germania costa piu' che ricomprale nuove e alla moda in Italia :-(

    RispondiElimina
  8. Questo post mette i brividi. ANche perché anche io a breve devo far riparare il mio amato macbook. :(

    RispondiElimina
  9. Bianca: fino ad ora non ne avevo avuto bisogno, devo ammettere. Comunque un'ora di lavoro del tecnico costava il doppio di quanto non abbia pagato il tecnico dell'Apple store.
    Alessandro: vai al genius bar più vicino a te. Il genius bar è una sezione presente in alcuni apple store, dove i tecnici sono gentilissimi e molto competenti. Il prezzo delle riparazioni è il prezzo base dei pezzi più 35 euro (mi pare) per ora di lavoro. Il supporto software è gratis. Io mi ci sono trovata benissimo.
    Ricordati che per il genius bar devi chiedere un appuntamento sul sito internet, ci metti un minuto :). Se Alex non me lo avesse detto sarei ancora con il computer rotto...

    RispondiElimina
  10. Giusto una precisazione: il Genius Bar c'è in tutti gli Applestore.
    L'elenco degli store è sul sito www.apple.it

    ---Alex

    RispondiElimina
  11. sorry, questo non lo sapevo. ma allora ci sono così pochi Apple store in Italia??

    RispondiElimina
  12. Per la precisione ho intenzione i segnalare l'accaduto alla Apple.de e all'Ufficio Tutela Consumatori della mia città.
    Poi mi diranno loro se è il caso di denunciare oppure no, io il mio dovere lo faccio.

    RispondiElimina
  13. e tu ne hai uno sotto casa... fortunello!!! Io per arrivare al mio ci metto i secoli :D

    RispondiElimina
  14. E se per caso l'avevano disassemblato perchè quando gli è arrivata la notizia che non volevi la riparazione in realtà l'avevano già riparato!!??? Pensaaaaaaaaaaa... mmm... quasi quasi verso il tea sul mio e vedo se me lo barattano! :mrgreen:

    RispondiElimina
  15. Possibile, infatti quando me lo hanno ridato funzionava quasi tutto quello che mi avevano detto di cambiare :)

    RispondiElimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.