giovedì 14 aprile 2011

lacune

2008:
AmicoIngengere: Perché Star Trek rappresenta una critica alla società americana mascherata da fantascienza, in modo da evitare la censura.
Indiana Michi: e io che pensavo che parlasse di persone con le orecchie strane... (vergogna)



2009:
vado a vedere Waiting for Godot a Londra.
Alex: che emozione vedere dal vivo Patrick Stewart
Indiana Michi: CHIIIIIIII??? (vergogna)



2010:
scopro che la scena seguente (del film L'era glaciale) è una citazione da Star Trek (vergogna)



2011:
Alex si presenta a carnevale vestito in modo a me sconosciuto. La mia prontezza di riflessi mi suggerisce che sia una tuta spaziale di Star Trek. In realtà era un'uniforme, ma sono stata brava comunque.
AmicoStartrekkianoRosso si presenta con una uniforme uguale a colori invertiti.
Indiana Michi: Scusate, ma perché uno ha il nero sopra e l'altro ce l'ha sotto?
In coro: perché questa è un'uniforme della tale serie del millenovecentoqualchecosa, mentre quest'altra è un'uniforme della serie Talaltra del millenovecentoqualchecosaltro.
IM: sorry................... (vergogna)



2011:
corso di salsa, due chiacchiere con l'insegnante
Insegnante di Salsa: Pensa come sarebbe bello usare il ParolaIncomprensibile*
Indiana Michi: Cosa? scusa, non ho capito la parola
IdS: si, ParolaIncomprensibile, quello di Star Trek
IM: ehm... non mi aiuta, non l'ho visto...
IdS: Come non hai visto Star Trek??? Ma non ti vergogni???
IM: (vergogna)



Regà, chi ha voglia di partecipare a una serata Star Trek? Che inizio a vergognarmi seriamente...

*teletrasporto. In tedesco dicono qualcosa tipo una lettera (B? I? boh...) e poi la parola "men", ma non ho capito bene.

25 commenti:

  1. Beh, tranquilla, sono lacune che si possono colmare.
    A cosa servono gli amici, no? :-D

    ---Alex

    PS = però adesso ci devi scoprire come si chiama il teletrasporto in tedesco!

    RispondiElimina
  2. Se devi cominciare a guardare Star Trek ti consiglio l'ultimo film uscito un paio d'anni fa. È il punto d'inizio migliore ora come ora. Se vuoi recuperare le serie tv io salterei la serie originale e andrei direttamente su The Next Generation. Dopo di quella guarderei Enterprise (che è la più recente anche se ambientata prima di tutte le altre) e a meno che non sviluppi una passione incontrollabile per l'universo di Star Trek mi fermerei a quelle. La serie originale non è brutta, ma è estremamente datata (e come storie, e come realizzazione) però sono solo un paio di stagioni quindi potresti recuperartela senza troppi problemi. Per quel che riguarda i film, escludendo quello del 2009, il primo film di Star Trek (Star Trek: The Motion Picture) è da vedere solo da appassionati di fantascienza e non da fan della serie. I toni cambiano completamente dalla serie televisiva in quanto questo era più simile alla visione originale di Roddenberry (il creatore della serie) mentre gli altri film sono in linea con le serie tv e qualitativamente vanno a calare più alto è il numero del film. Se vedi The Next Generation i film da vedere sono: Star Trek - Generazioni; Primo Contatto (il migliore); Star Trek - Insurrezione; Star Trek - La Nemesi.

    Ps: se ti chiedono chi è meglio tra Kirk e Picard tu rispondi Picard.

    RispondiElimina
  3. ...non capisco se posta i miei commenti o no
    o_O

    RispondiElimina
  4. Alex e Drasker: Grazie!!!! Ho già messo in moto il gruppetto di AmiciIngegneriNerd, magari organizziamo una seratona Startrekka ;)

    RispondiElimina
  5. Goldie: oggi ha problemi evidentemente, Drasker dopo non so quanti tentativi mi ha mandato il commento per mail e l'ho pubblicato io a nome suo...

    RispondiElimina
  6. ok, dopo aver appurato che riporta i miei commenti solo se gli piacciono, non mi resta che dirti

    Beam me up, Scotty!

    Dopo innumerevoli serie di Star Trek, però, posso dire che non ho mai capito la filosofia in base alla quale se c'è da esplorare un pianeta sconosciuto, comunicare con alieni che non si sa se siano amichevoli o no o fare qualsiasi missione, dalla più inutile alla più pericolosa, si manderanno sempre: il capitano, l'ingegnere capo, l'unico medico di bordo, e il guardiamarina sacrificale... in questo Battlestar Galactica mi ha aperto gli occhi: il comandante Adamo si tiene stretti a bordo quelli che servono davvero!

    RispondiElimina
  7. Si, in effetti non mi sembra una squadra molto adatta, ma non so quali altri ruoli ci siano... ad esempio io mandere un antropologo/etnografo/alienologo(?), un linguista/traduttore, il medico ci sta ma magari basterebbe un infermiere, e un guerriero Jedi. Ah no, mi sa che per quello ho sbagliato film ;)
    Battlestar Galactica.... oh no, un'altra lacuna!

    RispondiElimina
  8. Arghhh... Giovine, qui ci sono voragini, non lacune! Ti dico solo che il pc del mio ufficio si chiama Boomer (si, TUTTI i miei pc, hanno un nome)

    RispondiElimina
  9. nooooo! non dirmi così che mi sento un verme verminoso (citazione)...
    posso recuperare???

    ti prego dimmi di si! ;)

    RispondiElimina
  10. una puntata alla volta si possono riempire tutti i vuoti e sentirsi orgogliosi della propria uniforme! certo, niente più salsa e palestra, ma rotoletti di ciccia guadagnati stando alla tv, ma la vita di un nerd è fatta di priorità ;)

    RispondiElimina
  11. Il principio dovrebbe essere simile a quello delle vecchie esplorazioni per mare. Quando si avvista terra viene mandata una piccola scialuppa con il personale essenziale. La vittima sacrificale era il vogatore, un medico ti serve più di un infermiere perché potresti incontrare piante velenose o altri pericoli che richiedono cure immediate e buone conoscenze mediche, il capitano cerca gloria quindi non si perde la possibilità di essere il primo a mettere piede su una nuova terra, in alternativa si mandava il primo ufficiale. In Star Trek poi c'era l'ufficiale scientifico che era quello che sapeva un po' tutto di tutto.

    Per quanto riguarda Battlestar Galactica: tieniti la lacuna, non vale proprio la pena perderci tempo.

    RispondiElimina
  12. e chi lo dice niente più salsa e palestra? vivo da sola, posso benissimo andare in palestra dalle 7 alle 8 e poi vedere la TV (o meglio, il computer) dalle 8 a mezzanotte ;)

    RispondiElimina
  13. Drasker e Goldie: mettetevi d'accordo però!!!
    Drasker: ma insomma, noi antropopogi non serviamo proprio a niente? UFFA! E l'ufficiale scientifico portava con sè il manuale delle Giovani Marmotte?

    RispondiElimina
  14. Secondo me Battlestar Galactica è una serie scritta con i piedi. L'idea di fondo non è male, l'intero sviluppo sembra sempre fatto a casaccio, come se non sapessero in che direzione mandare la storia fino a mandare tutto in vacca con il finale. Evito i dettagli per non rovinartela in caso dovessi guardarla e dovesse piacerti.
    Purtroppo nel futuro voi "antropopogi" sarete troppo specializzati per poter essere utili. Cominciate ad ampliare le vostre aree di competenza già da adesso altrimenti niente navi spaziali per voi!

    Ps: le orecchie di Spock puntavano sempre verso il nord magnetico, altro che manuale delle Giovani Marmotte. ;)

    RispondiElimina
  15. Le prime 2 serie di Battlestar sono epiche... purtroppo però le ultime due lasciano abbastanza freddini. Dal mio punto di vista Star Trek è un po' più "ingenuo" (e continuo a pensare che mandare su un pianeta inesplorato l'UNICO medico della nave non sia saggio!). Ultimamente non trovo nulla di fantascientificamente soddisfacente per le mie serate di abruttimento davanti alla tv... qualcuno ha suggerimenti in proposito?

    RispondiElimina
  16. mi sa che intanto inizio con Star Trek, poi posso provare Battlestar Galattica. fra l'altro AmicoIngegnere è appassionatissimo di fantascienza, sia romanzi sia film, e ha il raro pregio di sapermi consigliare sempre film e libri che mi piacciono. Per dirne una è lui che mi ha fatto scoprire Asimov (ammmmoooooreeee) e Heinlein (bellissimo). Quindi penso che sentirò anche il suo parere ;)
    Goldie: putroppo non sono molto ferrata come avrai notato... per i libri già me la cavo meglio, se ti accontenti della carta stampata (o del Kindle) al posto della TV ne possiamo parlare, ma mi sa cha anche lì ne sai ben più di me :D. Drasker già lo vedo molto più preparato, e anche Alex ha sicuramente ottimi consigli da darti, magari stasera ti risponde :)

    Drasker: parliamone. Sono paletnologa, genetista, bioinformatica, archeologa e parlo 4 lingue. Mi manca solo il cavatappi e posso essere considerata un coltellino svizzero. Che vuoi di più? :P
    E comunque il manuale delle Giovani Marmotte non si tocca.

    RispondiElimina
  17. @goldie: saremo per sempre in guerra per quanto riguarda Battlestar ;) Per Star Trek invece non mandavano mai l'unico medico di bordo, ce n'era più d'uno ma il capitano mandava il migliore o comunque quello che conosceva meglio.
    @Paleomichi: ok, ti portiamo sulla nave spaziale.

    Per quanto riguarda serie di fantascienza al momento o non me ne viene in mente nessuna o non ne sto guardando... Forse Fringe, ma non è granché ed è più il figlio di X-Files che altro. Fantascienza alla Star Trek o Battlestar mi sa che non la stanno facendo in questo periodo... Se mi viene in mente qualcosa vi faccio sapere.

    RispondiElimina
  18. Mi dispiace per Drasker ma per Battlestar Galactica io sto con Goldie. Non sarà eccelsa ma non si tocca.

    Per essere onesto non concordo con Drasker neppure sui suoi consigli su quali film\serie di Star Trek vedere.
    Davanti ad un universo vasto come quello di Star Trek per capirci qualcosa occorre seguire l'ordine cronologico.

    Quindi occorre iniziare con la Serie Classica o al massimo con Enterprise e poi Next Generation ed infine Voyager e DeepSpace9 che possono essere viste in contemporanea in quanto appunto "contemporanee". (ammetto che le prime 4 stagioni di voyager e le prime 2 di DS9 fanno un po' pena ma almeno il primo episodio va visto per capirci qualcosa!)

    Enterprise si svolge temporalmente prima della serie classica ma in quest'ultima vengono introdotti concetti dell'universo fantastico di Star Trek che non potrebbero essere compresi guardando Enterprise da sola.

    La serie classica sarà anche ingenua e datata ma è troppo bella e ricca di contenuti.

    L'ingenuità di star trek è il suo bello, un mondo fiducioso nel prossimo e nelle capacità degli esseri umani, sempre positivo (a parte la guerra del Dominio narrata in DeepSpace9).

    Per i film, ad eccezione del quinto che è una cagata mostruosa, si possono vedere tutti... Alcuni sono meglio, altri peggio.
    I più belli secondo me sono il primo, il secondo poi Generazioni e Primo Contatto.
    L'ultimo non va visto assolutamente se non come ultima cosa in assoluto in quanto riscrive la storia di StarTrek e quindi porta solo confusione a chi non ha già "metabolizzato" il resto.

    Bisognerebbe vederli in ordine di produzione inframezzati nelle serie in quanto via-via assumono i tratti caratteristici del "tempo".

    Per quanto riguarda le nuove produzioni fantascientifiche, non posso che seesere deluso. Non c'è niente che valga la pena di essere visto.
    Ero fiducioso nella nuova serie di "Visitors" e "Caprica" ma mi hanno deluso (non solo a me... Mi sa che infatti le cancelleranno).

    Mi consolo con CSI (ci siamo quasi alla fantascienza, eh!) e con i DVD delle ultime 3 stagioni di DS9 !!!

    Scusate la lunghezza!

    ---Alex

    RispondiElimina
  19. Non c'è bisogno di dispiacersi, figurati.
    Personalmente credo che ogni serie di Star Trek possa essere vista separata dalle altre e resti comunque godibile (in base ai gusti, Voyager fa cagare secondo me). Vederle tutte ti dà un quadro più ricco, non più completo.
    Il nuovo film di Star Trek è stato fatto proprio per chi la serie non la conosceva (o non sarebbero riparti dall'inizio) e basta essere un minimo familiari col viaggio nel tempo per non perdersi (alcuni miei amici che hanno visto quello come prima cosa l'hanno adorato e hanno deciso di recuperare il resto). Enterprise è godibilissima anche da sola poi, mettendola prima delle altre hanno sempre spiegato bene tutto quello che c'era da spiegare, l'unica cosa che può rimare un po' oscura è la puntata con i borg ma neanche poi tanto.
    La serie classica non è brutta, ma non regge sulla distanza. È come riguardarsi una puntata di Stasky&Hutch se si vuole vedere un poliziesco, è carina ma gli anni non se li porta bene.

    Per quanto riguarda Battlestar ti do ragione, infatti non la toccherei nemmeno con un palo lungo 6 metri. ;)

    A questo punto ho però una domanda per Alex: Kirk o Picard?

    Ah, è ormai vecchiotta, ma se non l'avete mai vista provate la serie Firefly e il film che chiude la serie Serenity. Se avete modo di seguirla in inglese fatelo.

    RispondiElimina
  20. Goldie: e che c'è di male a dare un nome ai PC? Anche i miei lo hanno MA NON CERTO DI UNA TOSTAPANE!
    ;-)

    Drasker: entrambi i capitani non si discutono!!!

    ---Alex

    RispondiElimina
  21. Io non ho mai visto star trek o meglio, ho cominciato a vederlo ma mi sono addormentata (rischiando anche un linciaggio da parte di chi mi accompagnava nella visione, grande appassionato)..a me la fantascienza non mi diverte più di tanto..quindi non te la prendere se non l'hai mai visto...va bene anche così...nel caso cmq tu volessi sapere qualcosa della serie senza sorbirtela tutta, vediti il telefilm The Big Bang Theory..fa ridere ed è illuminante su tutte quelle nerdate che ora piacciono tanto, incluso Star Trek...;-)

    RispondiElimina
  22. @AD Blues: sarà una tostapane, ma è stata una bella sorpresa... e poi è il mio spiccato debole per le orientali che ha fatto tutto il resto!
    @Strawberry: in effetti quella sitcom ha sdoganato molto i nerd e li ha fatti moltiplicare, ma non direi che ORA piacciono tanto, semplicemente ora va più di moda.

    RispondiElimina
  23. Mi associo a Strawberry... anch'io mi sono addormentata in 5 secondi netti... :-/ Questa ricorrenza atroce di Star Trek e soci mi sconvolge abbastanza...
    Nuova follower **

    RispondiElimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.