sabato 19 febbraio 2011

Come vendere un computer

Come sapete il mio dolcissimo, adorato, piccolo, cucciolo di computer (leggi netbook) si è suicidato dal tavolo rompendosi tutto.

Non so ancora se comprarmene uno nuovo, e per avere un'idea dei prezzi sono andata in un negozio vicino alla palestra.

Indiana Michi: Buonasera, mi scusi, vorrei comprare un piccolo portatile.
Commerciante MOLTO furbo: Buonasera... si, ne abbiamo diversi
IM: Ne vorrei uno piccolo
CMF: Ma guardi, le marche sono diverse. C'è l'acer, che personalmente consiglio

IM: Ma, sa, io avevo un acer, batteria a sei celle, e la batteria dopo un mese già non reggeva più.
cinque minuti buoni di discussione su come far durare al massimo una batteria, dopo aver appurato che avevo fatto tutto il necessario ha detto che senza dubbio era un difetto di fabbrica
CMF: Beh allora ci sono dei Toshiba, sono molto buoni, molto potenti
IM: Guardi, non mi serve un computer potente, ho un Mac con cui lavoro molto bene, ci faccio le mie simulazioni senza problemi ed è molto veloce, me ne serve uno windows per usare determinati programmi molto semplici che non esistono per Mac. Un computer piccolo, non particolarmente potente.
CMF:   dieci minuti di discussione sul fatto che i Mac sono come i PC, i Toshiba sono meglio dei Mac perché usano gli stessi processori, ma comunque migliori, e i Mac non sono niente di speciale

sa, le consiglio davvero un Toshiba, sono molto buoni e può farci girare i suoi programmi senza nessun problema, vedrà la differenza con il suo Mac... Ne ho uno che fa proprio al caso suo.
IM: Si, grazie, ma non mi serve un computer potente, già ce l'ho, voglio un computer piccolo tipo quello (indico un netbook)
CMF: NOOO, quello non va per niente bene, non ci può mica far girare i suoi programmi su quello
IM: Ho capito, ma IO IL COMPUTER POTENTE CE L'HO, ne voglio uno windows solo per pochi lavori molto semplici e per viaggiare
CMF: Ah, vuole un computer di presentazione (e io che ho detto?), bene, allora non le serve un netbook,  lo schermo a 11" è troppo piccolo
IM: Ma a me dello schermo piccolo non importa, me lo devo portare in giro, deve essere piccolo e maneggevole
CMF: No no, lo schermo a 11" è davvero troppo piccolo, le ci vuole almeno un 13", ho un Toshiba, molto piccolo, molto buono, molto potente, va benissimo per le sue simulazioni. Certo, costa il doppio di un netbook, intorno ai 600 euro, ma è il prezzo non è un problema.
IM: Ma sa che ha capito perfettamente quello che cerco? Ha assolutamente ragione, guardo un po' su internet e poi torno e le ordino il Toshiba che mi dice.

si si... torno, eh... torno..... CONTACI


9 commenti:

  1. Io direi "come NON vendere un computer". Che idiota di venditore!

    ---Alex

    RispondiElimina
  2. quanto li odio quando fanno così!!

    RispondiElimina
  3. Alex: in effetti per il titolo hai ragione, l'ho scritto di frettissima ;)
    Strawberry: Anche io!!!!!

    RispondiElimina
  4. Su una cosa ha ragione quel venditore: l'hardware dei Mac è lo stesso di quello usato per i pc, solo che costano il doppio e questo è dovuto prevalentemente a ragioni di marketing e perchè utilizzano - in alcuni casi - materiali pregiati per il case (alluminio). La differenza la fa il SO che è ancora un pelino superiore a quello Microsoft.
    Per la batteria, io ho trovato su Ebay una a 9 celle che mi dura 8-10 ore, costo 45 euro.
    I net sono più o meno tutti uguali: quelli standard migliori, sono gli Asus e gli Acer, costo tra i 250 ed i 300 euro, li puoi trovare in qualunque catena.

    Benritrovata! ;) (Bukaniere)

    RispondiElimina
  5. Perché non usi parallel desktop?? Ti metti winZOZZ su una usb e quando ti serve lo tiri fuori...

    RispondiElimina
  6. Bentornato Bukaniere!!! Guarda, a me il Mac l'ha comprato il mio capo, avevo bisogno di un computer super e il meglio che c'era in giro era il Mac. E poi devo ammettere che non mi ha mai crashato, e per questo lo AMO!
    Per il netbook ancora ci voglio pensare, alla fine non sono nemmeno tanto sicura di averne bisogno.
    Angelo: ma ci potrei anche installare i programmi?

    RispondiElimina
  7. Bukaniere: non intendo scatenare una flame war ma quello che affermi non è esattamente corretto.
    L'hardware dei Mac è lo stesso di certi PC di alto livello come i Vaio e gli HP di alta gamma.
    E con questi la differenza di prezzo è trascurabile (anche considerando migliori materiali, un SO immensamente più stabile e performante).

    Se vuoi confrontare un MacBookPro con un notebook PackardBell da 400 euro, beh sei fuori strada. Certe volte questi PC da supermercato hanno sulla carta anche performance superiori ma basta usarli per accorgersi che non è vero. I componenti usati sono quasi sempre di seconda scelta, la difettosità è altissima e sono progettati veramente con i piedi. per non parlare dell'assistenza inesistente.

    Sempre in termini di assistenza: stare alla larga dagli Acer!!!

    ---Alex

    RispondiElimina
  8. AD: nessun flame :) Abbiamo detto sostanzialmente le stesse cose. Non sono però d'accordo sugli Acer, io ne ho uno (5920G) da 3 anni e va sempre che è una scheggia. Mai dato problemi, se non HD, SK video, etc) i Mac costano un bel 33% in più.

    RispondiElimina
  9. Si è cancellato un pezzo del commento di prima:
    dicevo "Mai dato problemi se non quando montava Vista. Con Seven, mai avuto blocchi o errori di sistema. A parità di HD, Sk video, etc, i Mac costano però un 33% in più. Aggiungo che non era mia intenzione paragonare una Panda base con una Mercedes.
    Non dimentichiamo che i Mac per esempio, usano le stesse schede Nvidia o gli stessi Hard Disk Seagate dei pc e per questo hanno avuto di recente, gli stessi numerosi problemi degli omologhi pc.

    RispondiElimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.