lunedì 31 gennaio 2011

Torno...

Scusate,
e' un periodo un po' cosi'.

Se nelle prossime settimane posto di meno o sparisco non preoccupatevi, ho solo cose piu' importanti a cui pensare.

Credo pero' di riuscire ad aggiornare "I libri di paleomichi", al massimo mi trovate di la'.

giovedì 27 gennaio 2011

Il giorno della memoria

qualche giorno fa, in cucina

....Il mio bisnonno viveva a San Lorenzo. La ditta dove lavorava fu distrutta dalle bombe. La mia bisnonna cuciva le divise per i militari....
....L'altro bisnonno aveva un lavoro importantissimo. Rifiutò di prendere la tessera fascista e venne cacciato. La famiglia sopravvisse solo perché avevano delle terre in campagna, quindi avevano di che mangiare. Quando mia nonna invitava mio nonno in campagna, lui spalancava gli occhi di fronte al pane appena cotto, al prosciutto, e non gli sembrava vero. Naturalmente mio nonno era militare. Il 7 settembre 1945 il suo generale gli diede la giornata libera, e andò a trovare nonna. Mentre passeggiavano per la città si venne a sapere del proclama Badoglio e si andarono a nascondere in un negozio. Mi sa che dovette comprare abiti civili prima di poter riuscire....


....Il mio bisnonno viveva in un posto che ora è nella Repubblica Ceca. Faceva il pastore protestante, per questo non è stato chiamato alle armi. La mia bisnonna era incinta dell'ennesimo figlio quando arrivarono i russi. Lui decise di rimanere al fianco dei suoi parrocchiani, lei prese i bimbi e partì. Mio nonno era il maggiore, aveva forse 7 anni, cadde e si ferì una gamba. La madre dovette lasciarlo lì. Venne accolto da una famiglia di contadini nei dintorni che gli permesse di lavorare in cambio del cibo e dell'alloggio. Poi andò in città, al lazzaretto, per farsi curare. Lì una donna lo riconobbe, sapeva dove trovare la madre e la avvertì. Il mio bisnonno invece finì in Russia, tornò dopo 11 anni, la moglie non lo riconobbe, la figlia che non lo aveva conosciuto ogni volta che lo vedeva scoppiava a piangere dalla paura.... 


Mio nonno aveva due fratelli ed una sorella.
La sorella era la più grande e lavorava in fabbrica, era costretta ad ospitare i tedeschi in casa però faceva anche la staffetta partigiana e nella fabbrica dove lavorava organizzava gli scioperi contro i nazifascisti. Era sposata ad un fervente comunista che era "alla macchia" che a sua volta era figlio di un notissimo anarchico più volte bastonato e purgato dai fascistelli locali.

Mio nonno era alla macchia dal Giugno del '40 quando per caso si salvò dall'affondamento della Paganini e risultava nell'elenco dei dispersi pur non essendo mai salito su quella nave, l'altro fratello mezzano era con lui.

Il fratello più piccolo invece era un timoroso, aveva preso la tessera del fascio sperando che questo gli concedesse una sorta di immunità.

Dopo lo sciopero generale dei primi di Marzo del '44, vi fu nella mia città un feroce rastrellamento ad opera della guardia nazionale repubblicana; furono catturati operai che avevano scioperato ma anche semplici passanti: tutto per soddisfare le follie repressive dei gerarchi nazisti.

Vennero presi in 133 e l'8 marzo, chiusi in vagoni merci piombati, vennero avviati verso Mauthausen.

Avuta notizia dei rastrellamenti e temendo per la sorte dei suoi fratelli e del cognato, il fratello si avviò verso il luogo dove erano tenuti i prigionieri sperando di potere intercedere per loro ed ottenerne la liberazione.

La tessera del fascio però non lo aiutò, ironia del destino invece fu a sua volta catturato (mentre invece i suoi fratelli ed il cognato erano nascosti ed in salvo).

Morì a Mauthausen il 18 giugno del 1944.





Berlino, monumento all'Olocausto

mercoledì 26 gennaio 2011

Indiana Michi in palestra

Ce l'ho fatta.

Ho preso il coraggio a due mani e mi sono iscritta in palestra.



E dopo un iter burocratico degno in tutto e per tutto della Krukkonia (prendi l'appuntamento per il check up, fai il check up dopo una settimana, prendi l'appuntamento per preparare il programma giornaliero, prepara il programma giornaliero dopo una settimana, sentiti dire che comunque devi decidere tu tempi, pesi e quantità....) ieri ci sono andata per la prima volta.

E sono sopravvissuta, senza dolori ai muscoli, ma naturalmente facendo una delle mie solite figure da Indiana Michi. E non è stata la prima...

Ad esempio anni fa andavo regolarmente in palestra. Un giorno, dopo aver fatto 20 minuti di camminata veloce, completamente ricoperta di sudore, paonazza, col fiato corto e la faccia da matta ho incontrato la mia prima cotta dei tempi delle medie. Naturalmente lui all'epoca sapeva a malapena della mia esistenza. Stavolta invece mi ha riconosciuto lui e si è messo a chiacchierare. Ho resistito all'impulso di scappare o di nascondermi sotto l'asciugamano solo perché anche lui non ci faceva una bellissima figura, era muscoloso e in ottima forma ma dava più l'idea di un armadio a 4 ante che di un ragazzo attraente...

Il mio nuovo ragazzo ha un fisico che sembra un armadio


Ieri invece ho deciso di fare una caduta alla Fantozzi di fronte a millemila cyclettes e tapis-roulant (occupati). Ma mica è colpa mia se mettono gradini invisibili, ecco.



Insomma, inizio questa nuova avventura. Durante il week end fanno anche corsi di salsa, quindi per il fine settimana mi sa che ho svoltato (e comunque se ne riparla fra un pochino). 

Speriamo bene...

sabato 22 gennaio 2011

Amici di blog, ho bisogno di voi!

Carissimi,
ho assoluto bisogno di voi.

Ecco i fatti:
mi rimane un anno da passare in Germania. E stavolta sarà in Germania sicuro, senza viaggi, senza valigie, con poche vacanze, tutto solo qui.



Aiuto.
Indiana Acca vive a 9 ore e circa 200 euro da qui, Indiana Mamma e Indiana Papà a 2 ore e 150-250 euro da qui.
Non ho amici qui (una in realtà si, ma è parecchio incasinata, poverina). Le Koinqviline hanno altro da fare che uscire con me. Le kolleghe si defilano. E se si vedono fra loro non mi invitano. E non conosco nessun altro. Mi sono iscritta in palestra, ma i locali non sembrano aperti al dialogo. Né in palestra né altrove.

Aiuto.
Aiuto perché è il primo week end che sono qui da sola e già sono depressa.



E ora entrate in gioco VOI, amici di blog.

Che mi consigliate di fare? Come posso rendere più piacevoli questi 12 mesi in Krukkonia?



Grazie.

venerdì 21 gennaio 2011

Deformazione professionale

Fra qualche mese devo togliermi due denti.

Ho solo due denti del giudizio e mi tocca pure toglierli.



Comunque ho già organizzato tutto.

Quando il dentista me l'ha detto le rotelline nella mia testa hanno iniziato a girare:

Mumble... mumble... denti... Ah si...

Mail: "Ciao AmicaDiIndianaMichiCheStudiaIDenti,
mi tolgono due denti del giudizio fra un po', l'anno scorso mi dicevi che per testare le tue ipotesi ti servono denti accompagnati da un questionario sulle abitudini di vita della persona. Vuoi i miei?
Baci
Indiana Michi"

E' deciso. Dono i miei denti alla scienza. E questo pensiero, lo so, mi aiuterà a sopportare il dolore.



giovedì 20 gennaio 2011

La 1, la 2 o la 3?

Normalita': mettere nella borsa il computer, il cavo e andare al lavoro

Stupidita': mettere nella borsa il computer, andare al lavoro e rendersi conto di aver dimenticato il cavo a casa

Colmo della stupidita': mettere nella borsa il computer, andare al lavoro, rendersi conto di aver dimenticato il cavo a casa, tornare a casa per prenderlo e invece accorgersi che era nella borsa.



Sono alla frutta



P.S. Auguri Cezanne!

P.P.S.: nonostante l'inconveniente e' stata una buona giornata. Che non e' poco....

martedì 18 gennaio 2011

Riunione in Krukkonia

Sala riunioni

Una ventina di tedeschi che discutono serissimamente e in modo abbastanza animato



Parlano velocemente, non è facile seguirli

Atmosfera concentrata

Volano cifre

Botta e risposta: 

"20... "

"no 50..." 

"no, facciamo sulla base delle esigenze personali"

"No, mettiamo in comune le risorse"

"Potremmo agire su base comunitaria per poi modificare la strategia nel caso in cui sorgessero problemi"

"Mi sembra un'utopia irrealizzabile, piuttosto ognuno faccia per se"

"No, si trasformerebbe in un inutile spreco di risorse, meglio creare una tabella in cui si possano quantificare gli interventi di ognuno"

"Bisogna comunque discutere delle materie prime, non riusciamo a capire se la qualità influenza le proprietà del prodotto finale"

"Io ho fatto degli esperimenti ed in effetti sembra che ci sia una certa variazione delle caratteristiche sulla base della qualità del prodotto iniziale"

"Propongo di fare ulteriori esperimenti"

"Non lo ritengo necessario, il risultato non è soddisfacente, ma la colpa è da imputare ai macchinari, che nonostante il prezzo elevato non hanno mantenuto le promesse"

"forse si potrebbe provare a modificare le impostazioni della macchina"

"Bene, allora siamo d'accordo. Da domani entra in vigore il nuovo protocollo"

Ecco secondo voi di cosa si discuteva?

No
Non ci arriverete mai

Di caffè. Hanno comprato una nuova costosissima macchina del caffè e pare che il caffè faccia sempre e comunque schifo, nonostante abbiano provato diverse marche. Ora si pone l'ulteriore problema di chi paga la polvere e il latte. C'è chi vorrebbe che ognuno portasse il proprio latte per evitare problemi, e chi invece propone una tabella in cui scrivere il tipo di caffè preso (lungo, lungo macchiato, espresso, ristretto, latte macchiato). E poi si paga sulla base della quantità di ingredienti utilizzata.




Sono patzzi qvesti teteski.....



P.S.: E quando ho detto "Potrei portare io del caffè buono dall'Italia" mi hanno risposto "Il caffè italiano c'è anche qui" ... bene, bevetevi la vostra ciofeca allora....

domenica 16 gennaio 2011

GrazZie!!!!!!

Nel giro di meno di 24 ore ho ricevuto ben due premi, qui e qui!! Grazie Godot e Stella!!!
Ecco la motivazione di Godot: Alla nostra MiniIndianaPaleoMichi… la piccola Jones in cerca di fossili… credo! 8O perchè se cerca un dinosauro… la voglio rassicurare che io non l’ho visto! Non l’ho preso veramente!!! :?
Stella invece ha scritto: di base in Cermagna però spesso in giro per l’europa.. I racconti da posti e culture “diverse” mi affascinano tanto: la diversità è sempre arricchimento!


ecco le regole del premio:
- scrivere un post per il premio
- passarlo a 12 blog che riteniamo meritevoli
- inserire il link dei blog prescelti
- avvisare i premiati


Ecco i premiati (rigorosamente in ordine alfabetico):

Alex 
Angelo
Gipo
Giulietta
Guisito
Ippaso
Lucia
Pensierini
Stefafra
Unodicinque
Valeriascrive
Zauberei

e naturalmente
Godot e
Stella!!!!
 
A questo punto colgo l'occasione per ringraziarvi. I vostri post (sappiate che vi leggo, anche quando non commento), le vostre foto, i vostri pensieri mi regalano l'occasione di scoprire nuovi mondi, vicini o lontani che siano. Vi ringrazio per i sorrisi che mi strappate, le riflessioni che stimolate, la lacrimuccia che ogni tanto scende sulla guancia. E vi ringrazio anche per la vicinanza che mi avete dimostrato in varie occasioni, per l'aiuto che mi avete offerto quando ne avevo bisogno, e sono felice di aver avuto la possibilità di conoscere di persona alcuni di voi. Siete fantastici!

sabato 15 gennaio 2011

Giornata no

Giornata no....

non solo ieri e' stato un giorni disastroso sul piano lavorativo

non solo mi sono sentita un verme verminoso



non solo non riesco a fare quello che vorrei per uno stupido problema tecnico che non riesco a risolvere, che le persone con cui lavoro non sanno risolvere, e chi sa risolverlo non mi risponde alle mail

non solo sono ancora balata e raffreddada

ma ieri, dopo tutto quello che e' successo sono anche caduta.



No, non come un gatto, magari. Le cadute dei bimbi di 2 anni, in cui ci si scorticano le mani e le ginocchia, che si sanguina come il protagonista di un film dell'orrore e fa un male cane per due giorni anche se sono ferite superficiali.

E mi sono pure rotta i pantaloni e i leggins.

Ecco, ho toccato il fondo. Ora vorrei evitare di iniziare a scavare.



P.S.: stanotte ho pure sognato che andavo a un concerto di Justin Bieber. Mi sa che ho iniziato a scavare....

mercoledì 12 gennaio 2011

Perché la tecnologia facilita la vita #3

Sono due settimane che passo le mie giornate a lavorare su un programma (un pezzettino di quello di cui ho parlato qui).

E non funziona.

Lancio lo script come dice il manuale.

Uso il file di output dello script come input del programma come dice il manuale.

E mi crea una bellissima matrice piena di "nan".

(dedicata a Lucia... per capire l'immagine cliccare sul "nan" 
qui sopra e leggerne la definizione su Wikipedia)


E no, non è così che dovrebbe funzionare.

Rifaccio tutto da capo.

Cambio alcuni valori.

Cambio altri valori.

E mi ritrovo sempre con un bel quadretto di "nan".

Da due settimane non vedo altro che "nan".

"nan" ne posso più.
(è squallida, lo so, perdonatemi...)

Scrivo al Prof per chiedere aiuto (N.B. Il prof ha preso un semestre sabbatico, e si sta trasferendo oltreoceano, figurati se mi risponde).

Il prof risponde un po' di giorni e parecchi "nan" dopo. E' uno degli autori del programma nonché del manuale, ma questa cosa non la sa. Devo chiedere all'altro autore.

L'altro autore mi risponde. Dovevo fare una cosa che nel manuale è solo "consigliata", ma che se non la fai il programma crea simpatici quadretti di "nan" invece di incomprensibili matrici di numeri dalla funzione sconosciuta.

Alla faccia del "consigliato".

Tutto bene quel che finisce bene quindi, no?

NO

Stamattina ho scoperto che con il file di output di questo programma non ci posso fare assolutamente niente. Non ho idea del perché il prof me lo abbia fatto creare.



Ma a voi sembra giusto???


mercoledì 5 gennaio 2011

Buoni propositi per l'anno nuovo

  1. Far funzionare il programma sadico e finire le analisi di 2 lavori
  2. Iniziare il terzo lavoro
  3. Finire le analisi di quel lavoro iniziato nel Paleolitico e mai terminato
  4. Scrivere i 4 articoli sui lavori di cui sopra e sottometterli (ce la DEVO fare)
  5. Finire il punto 1 il prima possibile in modo da poter avere un premio che mi è stato promesso "nel caso in cui..." (non credo di farcela, il maledetto programma non collabora, uffi)
  6. varie ed eventuali
Che ne dite, sono troppo fissata col lavoro? NOOOOOOOOOOOO!!!!


lunedì 3 gennaio 2011

2011, anno dell'orgoglio Nerd :)

Il 2011 è iniziato così.

E ha continuato così:

Lago di Massacciuccoli, tramonto spettacolare. Indiana Michi prende il cavalletto per fare una foto con l'autoscatto.



Lucia: Oh, bello, un trigliceride!



Indiana Acca, dando le spalle al tramonto: Oh, bella, una stratigrafia calcarea!
HerrDelCiaro: Si, perche qui il calcare... (si allontanano borbottando di stratigrafie calcaree, sempre dando le spalle al tramonto che sta tentando invano di attirare la loro attenzione tirando fuori colori degni delle migliori cartoline illustrate photoshoppate)



Lucia: Ma è calcare maiolico?
HDC(sempre dando le spalle al tramonto): No, il calcare maiolico è... (segue spiegazione del calcare maiolico)
Indy si gira verso il tramonto e si mette praticamente a testa in giù per guardare una selce nel muretto sottostante.
Mana: Ma... ma... il tramonto... (sospiro) in che gabbia di matti sono capitata?

Il tramonto si stufa e se ne va.

Benvenuti nel 2011, anno dell'orgoglio nerd.