martedì 26 ottobre 2010

Trenitalia FAI SCHIFO

Gentile Direzione di Trenitalia,
Il treno per Milano che fa ritardo, persa la coincidenza per Briga. Il treno per Briga che fa ulteriore ritardo, persa la coincidenza per Berna.
Era un viaggio di 7 ore e mezza, ora diventerà come minimo di 9, se non di 10. Il prezzo? 90 euro circa, più di 10 euro l'ora di viaggio (prevista), per poi passare il tempo fermi in una stazione senza uno straccio di notizia.

Mandando messaggi disperati "Mi cerchi su internet la prossima coincidenza?"
ma chi vi credete di essere? Bambini che giocano col trenino? In quei "trenini" che voi maneggiate con tanta incuria ci sono delle persone, persone che magari devono andare ad appuntamenti di lavoro, persone che magari si sono alzate alle 6 per poi passare ore e ore su un treno fermo in mezzo al nulla senza sapere niente, e invece potevano dormire un'ora o due di più. Persone che hanno pagato per un servizio e che in cambio non hanno né il servizio né tantomeno un trattamento da esseri umani. Chi vi credete di essere? Certo, voi che lavorate nelle ferrovie un passaggio fino a casa lo trovate se vi serve, e se ci sono problemi a voi lo dicono. E chi siamo noi poveri disgraziati viaggiatori paganti? Spazzatura? Adesso avvertite, la linea è rotta, non si sa se, come e quando si prosegue. E gli appuntamenti saltati? E la stanchezza di gente che non ha avuto nemmeno il tempo di mangiare per correre da un treno in ritardo alla coincidenza successiva, presa al volo?
Mi fate schifo. Mi fate schifo voi e l'Italia che legittima il vostro operato, che non vi manda a casa a calci nel sedere, in un treno dismesso del 1915, perchè quelli sono i treni che viaggiano nelle avanzatissime province del Nord Italia, puzzolente di piscio, di sudore, che si ferma ogni 10 secondi per far passare l'ennesimo frecciarossa vuoto ma molto scic con i video, le luci magiche e nessuno spazio per le valige.
Mi fate schifo. E non parlate di Europa,dove secondo voi avrebbero prezzi più alti e di "essere all'avanguardia". Non prendeteci in giro anche su quello. In ogni altro paese europeo in cui ho vissuto esiste un modo per pagare di meno, con sconti speciali, carte annuali dal prezzo irrisorio che danno il 25, 50% di sconto, sconti famiglia, sconti gruppi e sconti week end. Al di là di tutte le vostre belle parole, alle vostre finte promozioni ("le donne accompagnate non pagano" perchè solo le donne? e perchè solo accompagnate? Su quali basi se una è single o viaggia da sola ha meno diritto allo sconto di una che viagga col marito?) siete solo un manipolo di traffichini e ladri che trovano scuse per lavorare sempre meno, far pagare sempre più e riempirsi le tasche approfittando dell'esclusiva che avete sull'uso dei binari italiani.
Mi fate schifo.

8 commenti:

  1. sembra che i nostri treni siano i peggiori d'Europa.......stiamo scendendo in tutte le classifiche!!

    RispondiElimina
  2. Ho viaggiato per tre anni tre come pendolare, prima interregionale poi regionale. Condivido il tuo sfogo su tutta la linea, è mortificante sentirsi trattati come bestie, con tutto il rispetto per le bestie.

    RispondiElimina
  3. Unodicinque, secondo me in quella classifica non ci sono i treni inglesi, almeno non quelli della nostra linea che dovrebbe collegarci con Londra, dovrebbe.
    Ma fa schifo peggio dei trenini regionali italiani (e ho pendolato pure io, in Italia e all'estero).
    Avete mai visto un treno dove per aprire lo sportello si deve aprire il finestrino, sporgersi con tutto il braccio,agguantare la maniglia, e per favore ricordarsi di chiudere porta e finestrino prima di andarsene, grazie?
    E non per un guasto, funzionano proprio così.

    RispondiElimina
  4. Anche tu vittima di Diego? :-)

    ---Alex

    PS = nella mia pur breve esperienza di pendolare regionale per il momento non ci sono episodi eclatanti... Strano, no?
    Diego, STAI ZITTO!!!! :-D

    RispondiElimina
  5. Unodicinque: ci credo!!!
    Pensierini: grazie del sostegno :)
    Stefafra: Da non credere, pensavo che non fosse umanamente possibile!!!!
    Alex: no, stavolta Diego non c'entra, è capitato a Indy (5 ore di ritardo.....)

    RispondiElimina
  6. Sempre una vittima di Diego è !!!
    Povero Indy.

    ---Alex

    RispondiElimina
  7. Non credo che esistonano ferrovie peggiori delle nostre, basta uscire dall'Italia per trovare di meglio.
    Il vero scopo è quello di smantellarle a favore delle aziende che gestiscono il trasporto su gomma, questa è la vera ragione della soppressione di tanti treni e dell' inesistente manutenzione di quelli rimasti.
    In qualsiasi altro Paese uno come Moretti sarebbe a pulire i cessi......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una tesi un po' campata in aria...
      Ridurre i treni pendolari non favorisce nessun'altra azienda.
      Gli tagliano solo perché costano troppo rispetto a quanto rendono (come tutto il trasporto pubblico infatti).
      Lo stesso vale per la manutenzione.

      Per contro, la ben remunerativa Alta Velocità è ingrassata e ben fornita di mezzi e soldi (e li sì che la concorrenza di altri treni ed aerei è feroce).

      Voler vedere complotti dappertutto è un po' una fissazione....

      ---Alex

      Elimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.