martedì 4 maggio 2010

Prime impressioni svizzere

Al supermercato la quantità di liquido nelle bottiglie è espressa in decilitri.

L'alloggio universitario assomiglia in modo impressionante a quello di Aix en Provence. Però è molto più "lussuoso", ci danno loro le lenzuola, la carta igienica, pentole, piatti e posate. Bene bene.

Per il cibo è un paese da sogno. Si trova anche la pasta Gragnano e lo stesso tiramisù nei bicchieri che mangiamo sempre in Italia. Costa tutto il triplo del normale, però rispetto alle tagliatelle di Zia Orietta che si trovano in Germania è un bel passo avanti.

Fino ad ora non ho conosciuto uno straniero che parli tedesco (e ne ho conosciuti forse una decina).

Sulla metro è pieno di gente che vedresti benissimo in pantaloncini di pelle a cantare con i Kastelruther Spatzen.



Inquietante è dire poco.

A parte l'ultima osservazione è un buon inizio...


P.S.: grazie a Indy e a Angelo vi lascio con un meraviglioso video che mostra quanto sia apprezzata la buona musica italian all'estero. E se siamo fortunati e Andy Borg accetta l'invito di Albano (purtroppo non incluso nel video), il prossimo anno tutti in Puglia!!!

9 commenti:

  1. Contento per le belle sorprese culinarie e per l'ottima sistemazione logistica ma il resto è da film dell'ORRORE!!! ;-)


    ---Alex

    RispondiElimina
  2. ma il resto non mi riguarda, per fortuna gli svizzeri (fino adesso) non si sono messi a cantare in metro, e il duetto di cui sopra è roba tedesca!

    RispondiElimina
  3. non divagare e manda la cioccolata!!! :o)

    RispondiElimina
  4. Ti consiglio un supermercato su tutti, la mitica Migros.
    Una volta avevano solo prodotti propri, copie quasi perfette di quelli di marca e spesso pure migliori, oggi si sono un po' allentati e vendono pure le marche (purtroppo, forse).
    È l'unica cosa che mi manca della Svizzera.
    PS: ci credi che non mi sono mai accorta dei decilitri in 6 anni che ci ho abitato? :-)

    RispondiElimina
  5. unodicinque: m'hai sgamato, accidenti!
    Stefafra: già sperimentato, é lì che ho trovato la pasta e il tiramisù. Ne ho appena trovato uno enorme e mi sono comprata di tutto!!!!! Piccola domanda: ma sbaglio o la coop costa leggermente di meno?
    Per i decilitri... capita :D

    RispondiElimina
  6. Una volta la Migros costava meno, forse per via della mancanza di prodotti di marca, ma negli ultimi anni (un paio) si sono avvicinate di parecchio, anche se la Coop resta in media uno sputacchio più cara. La Coop ha la fama di essere più cara, anche se ogni anno c'è una specie di guerra a suon di rilevamenti statistici per dimostrare che non è vero, a cui la Migrs risponde con i suoi di rilevamenti che non è vero, sono sempre loro i più economici, etc etc etc.
    Se compri i prodotti di "prima categoria" come sospetto sia il tramisù allora il prezzo sale molto in fretta.
    Io sono innamorata del dessert di castagne della migros, caro, ma anche degli yogurt alla vaniglia MBudget che costano un piffero e mi mancano parecchio...
    Domanda: ti sei accorta di cosa NON vendono assolutamente alla Migros? Io ci ho messo un anno, e me lo ha fatto notare il moroso il primo giorno che è entrato in una Migros...ma sono crucca più degli svizzeri

    RispondiElimina
  7. ieri ho fatto uno studio comparato e hai ragione, la migros costa leggermente meno.
    Comunque i prodotti sono buonissimi, tutto quello che ci ho comprato è superlativo. Gli yogurt li ho assaggiati e ti do ragione!!
    Fra l'altro qui a Berna ce n'è uno su tre piani dove si trova di tutto, dai vestiti al cibo, fino a cellulari ed elettrodomestici (passando per pentole, pesce fresco, libri e computer). Fantastico!
    Certo che so cosa non si trova assolutamente: i knödel in busta!!!!! Li ho cercati ovunque e proprio non esistono!
    Ok, sono piú krukka di te...

    boh, forse la mozzarella? non mi pare di averla vista ma non la compro mai, non so.

    RispondiElimina
  8. Tutti gli alcolici, ma proprio tutti, pure l'essenza di vaniglia non é in base alcolica, ma in uno strano solvente...
    Fanno pure la torta al Kirsch senza kirsch, che é surreale anche solo da immaginare
    ;-)

    RispondiElimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.