sabato 27 marzo 2010

Well done (ovvero storia di una presentazione)

C'era una volta una scienSiata e spensierata Indiana Michi in procinto di parlare ad un congresso.

Indiana Michi preparò una bellissima presentazione con un'immagine spettacolare, e la presentò ai suoi colleghi.

Oltre alle pochissimo lusinghiere critiche all'immagine (sono Krukki, accidentaccio a loro), Indiana Michi si accorse con sgomento che nessuno aveva capito niente. E quando si dice niente vuol dire proprio NIENTE.

Si rese conto di aver parlato del progetto solo con Prof1 e Prof2, che avendo inventato il progetto insieme a lei, e seguendolo in tutte le varie fasi, non avevano bisogno di spiegazioni. Il pubblico, invece, si.

La nostra balda ScienSiata Indiana Michi ci pensò un po' e rielaborò la presentazione. Ma sentiva che non funzionava.

Poi il congresso è iniziato. Più o meno il pomeriggio del primo giorno la FOLGORAZIONE: aveva messo il dito nella presa? No, aveva trovato la chiave della presentazione. La presentazione prese vita sul foglio, in quadratini disegnati a penna fra un appunto e un BASTA (se Indiana Michi trova una conferenza irrimediabilmente noiosa inizia a scrivere "BASTA" decine e decine di volte).

Era fatta. Continui ritocchini stupidi fino a cinque minuti prima del talk ed ecco il risultato:
Prof1: Excellent! Perfetta, strutturata bene, semplice, chiarissima.
Traduzione: il prof la trova perfetta, strutturata bene, semplice, chiarissima.
Prof2: Well done!
Traduzione: Merito come mimino 5 premi nobel, di cui 4 inventati apposta per me e poi quello per la pace, che non si nega a nessuno. Più un paio di oscar tanto per gradire.

Indiana Michi e la presentazione fecero la loro bella figura e cvissero per sempre felici e contenti.

5 commenti:

  1. Sì, come no...
    Se non ti hanno tirato pomodori, frutta ed altra verdura assortita sarà perché li hai fatti addormentare tutti! :-D ;-)

    ---Alex

    PS = scherzo, bravissima!!!

    RispondiElimina
  2. Bruna: Grazie!!!

    Alex: Accidenti, hai capito il mio trucco!! ;)

    RispondiElimina
  3. clap clap clap!!!
    baci e Gratuliere, Frau Doktor! :)

    RispondiElimina
  4. Grazie carissima!!!! (anche se per i tedeschi ancora non sono Frau Doktor, che sono precisi loro ;))

    RispondiElimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.