domenica 1 novembre 2009

Mobilità domenicale


Ieri in un raptus di follia ho rigirato tutti i mobili della stanza.
L'idea geniale che mi si è presentata alla mente è che decisamente il divano è di troppo. Il divano l'ho ereditato da una precedente inquilna della casa, il primo giorno quando sono arrivata la mia stanza era completamente vuota e ho dovuto trovare in fretta e in furia un materasso. Poi questa ragazza, che aveva vissuto qui fino a qualche giorno prima, è tornata a prendere un divano e uno specchio da buttare che aveva lasciato qui, mi ha visto disperata e mi ha chiesto se potevano servirmi. E li ho presi.

Ora il problema è che la mia stanza è piccola, e se non bastasse è pure fatta in modo idiota. Infatti ci sono due pareti lunghe (4 metri e tot) e due corte (3 metri e tot). Le due corte sono normali, nelle due lunghe invece c'è la porta da una parte e la finestra con il termosifone sotto dall'altra. In mezzo tutte e due. Insomma, le due pareti lunghe diventano quattro pareti di un metro e 20, un metro e mezzo l'una.

Io ho un letto di un metro e quaranta di larghezza e riempie più di un quarto della stanza. Poi ho un armadio minuscolo, un bellissimo cassettone, una libreria, un mobile ufficio e il famoso divano.

C'entra tutto, ma in posizioni fisse.

Ora, dato che il divano lo uso solo per buttarci i vestiti la sera quando sono stanca e non mi va di rimettere a posto, e oltretutto ha pure un bracciolo in meno, ho pensato di toglierlo e prendere al suo posto una bella poltroncina. Mi piacerebbe averne una del genere:



Potrei fare un angolino con un piccolo tavolino (che ho, me l'ha prestato un'amica e è un anno che sta in mezzo alle scatole e provo a ridarglielo senza successo, a sto punto me lo tengo un altro po'), la poltrona, e in futuro magari anche un'altra libreria (quella che ho è quasi piena).

Una volta decisa questa cosa ieri ho fatto un po' di giri per cercare la famosa poltroncina. Non volendo spendere tantissimo sono andata in un paio di grandi magazzini dove avevo visto mobili da giardino. ...il problema è che li avevo visti a maggio, a novembre nessuno vende mobili da giardino. E Ikea, come al solito è irraggiungibile  (il sabato e la domenica gli autobus che ci arrivano, con un cambio e un'ora di tragitto, il pomeriggio non funzionano. Intelligente, vero?).

Insomma, torno a casa a mani vuote (più o meno, ho comunque fatto la spesa per la settimana). Oggi volevo andare a Francoforte per vedere un po' di negozi, magari trovavo anche quello che mi serve....

E invece NO!!! La domenica è tutto chiuso! ... piacevole, vero? (Uno lavora tutta la settimana senza poter andare per negozi e poi la domenica che avrebbe tempo è tutto chiuso... c'è qualcosa che mi sfugge)

e mo' che faccio? Fammi ricontrollare gli autobus per Ikea, và...



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.