martedì 13 ottobre 2009

Fine settimana a confronto

Un mio amico si è appena trasferito in terra Krukka (anche se non in Krukkonia).


Anche per lui è una grandissima opportunità in campo lavorativo (complimenti!!!!) ma certo, vivere in un paese krukko all'inizio non è facile.


Chiacchierando ieri sera è uscito il tema del fine settimana
"Sono ancora da solo" mi dice "non conosco nessuno, e il fine settimana l'ho passato a studiare il tale linguaggio di programmazione"


Eh si, soprattutto all'inizio è difficle. I fine settimana sono quanto di più deprimente possa esistere. Ma poi un po' ci si abitua (ad esempio a non organizzare niente con i colleghi, e non ti stupisci più), un po' si conosce gente, un po' si sviluppa la capacità di fregarsene del mondo esterno e di stare bene da soli (ma proprio soli soli).


... ci credi? Certo, alla domanda su come avevo passato il fine settimana la risposta è stata: "Sono ancora da sola anche io, e ho passato il fine settimana a studiare il talaltro linguaggio di programmazione".


Ma io sono un caso particolare, sono timida e ho difficoltà a farmi nuove amicizie, non ho ancora imparato la lingua e sono stata tanto in giro. Ma sono sicura che il mio è un caso particolare.


E COMUNQUE DOMANI SERA VADO ALLA FESTA PER STUDENTI STRANIERI E MI ATTACCO TIPO PIOVRA AL PRIMO GRUPPO DI ITALIANI CHE INCONTRO.


Vabbè tutto, ma mi sono rotta le scatole di stare da sola.


 


 

4 commenti:

  1. E se poi trovi un gruppo di berlusconiani DOC?
    Io preferirei i krukki !

    ---Alex

    RispondiElimina
  2. non ci avevo pensato!!!!!!!!! AAAAAAHHHHHHHHHHHH!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Epphettivamente alex ha ragGione...Occhio alle chattive coNpagnie...rischiano di trascinarti addirittura in chiesa :O

    RispondiElimina
  4. eh si, mi avete fatto venire seri dubbi!!!!!

    RispondiElimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.