domenica 25 gennaio 2009

Comunicazione di servizio

Domani mattina partirò per Uppsala. Rimarrò quattro giorni, per un congresso, e poi tornerò direttamente a casa. Porterò idetro il computer, quindi al più tardi vi aggiornerò venerdì...


Un bacio!


Michela

I misteri di facebook...

Io non sono iscritta a facebook


Non ho intenzione di iscrivermi, almeno per ora


Come cavolo ha fatto un certo Dejan Dzanovic (mai visto mai sentito) a invitarmi ad aggiungerlo come amico?


 


Misteri della tecnologia.....

sabato 24 gennaio 2009

Indiana Michi alla ricerca della penna perfetta

Da anni Indiana Michi è andata  alla ricerca della penna perfetta.


La penna perfetta deve avere determinate caratteristiche:



  • deve essere stilografica (de riempire con inchiostro rigorosamente nero)

  • non deve grattare sul foglio

  • deve avere la punta più larga possibile

  • deve essere comoda da tenere in mano

  • non deve macchiare le dita mentre scrive

  • MA SOPRATTUTTO deve essere amore a prima vista!!!!


Dopo innumerevoli anni di ricerche la nostra Indiana Michi trovò ciò che cercava, in un supermercato fuori mano di Aix-en-Provence il suo sguardo venne catturato da una penna bellissima, tutta trasparente con un disegno del mare.


Questa meravigliosa penna durò due anni. Poi si ruppe. La nostra eroina pianse calde lacrime ma ormai era inutilizzabile...


Poco dopo a Parigi si innamorò di due penne. La prima era diuna marca per ragazzine ed era molto bellina, la seconda, di marca sconosciuta, era un po' meno bella, ma valeva la pena provare (costava pochissimo).


Quella "di marca" grattava sul foglio peggio di una grattugia. la seconda era perfetta. Tanto perfetta che dopo una settimana di uso la dimenticò a fianco al lavandino di un bagno all'università e dopo tre minuti era già sparita.


Da allora Indiana Michi ha continuato la sua ricerca... fino a ieri...


Ieri si è imbattuta in QUESTA


penna


Ed è stato amore a prima vista


inoltre scrive benissimo


ha la punta di 1,4 mm


non macchia


E' LA MIA NUOVA PENNA!!!


YUPPY!!!!!


 


P.S.: Si, lo so, mi basta poco per essere felice!


 

martedì 20 gennaio 2009

Ulteriori buone notizie

Ora fa molto meno freddo. Ieri mattina non ho nemmeno messo i guanti. (Sorvoliamo sul fatto che sempre ieri ho preso il diluvio e ogi sto bbale).



Venerdì lavorerò per la prima volta in laboratorio



Ho trovato un'amica con cui passare i week end andando in giro per i dintorni.



Forse alla fine del mese andrò in una stanza più grande (sempre nella stessa casa).



Fra poco più di una settimana mi arrivano i mobili. Già da 10 giorni ho gli sticker coi mici da attaccarci sopra.



Ho letto la prima pagina e mezzo di "Piccole Donne" in tedesco e ho capito tutto. Il fatto che conosca particamente a memoria la versione italiana, certo, aiuta.



La mia coinquilina ha un terrario contenente un bellissimo insetto verde a strisce bianche . Ho deciso che gli farò un sacco di foto.



Stiamo scegliendo la ragazza che prenderà il posto della mia attuale coinquilina che mi lascerà (spero) la stanza grande. (non quella con l'insetto, l'altra, siamo in tre nell'appartamento). Le candidate sono tutte simpatiche e parlano tutte molto bene inglese.



Insomma... alles gut...

sabato 17 gennaio 2009

buone notizie

Ho trovato il MIO supermercato. Ora so dove comprare le cose da mangiare (gli altri supermercati dove ero andata erano assolutamente improponibili).


 


Ho comprato il mio primo libro in tedesco. o per lo meno il primo di cui capisco un 30% di quello che c'è scritto. Si tratta di Piccole Donne. Probabilmente se compravo "Il brucomela" capivo di più ma poi non ea una letura intellettualmente stimolante.


 


Ha nevicato. e sono andata all'università a piedi sotto la neve mangiando un bretzel.


 


work in progress....

sabato 10 gennaio 2009

Casa nuova

Eccomi qui.


sono seduta su un divano blu nella mia stanza di Magonza. Stanza contenente:


un materasso con cuscino, lenzuola e piumone (il materasso è ancora nella plastica per non sporcarlo visto che è poggiato per terra)


un divano blu senza un bracciolo


un tavolino giallo rotondo con due ripiani


uno specchio giallo e arancione


le valigie


il disordine che mi contraddistingue (ma non avendo posto per riporre le cose SONO SCUSATA!)


Avevo trovato la stanza tramite l'amica di un'amica, e la ex proprietaria mi aveva detto che i mobili sarebbero rimasti dove erano.


Quando sono entrata però la situazione era un po' diversa... era completamente vuota. Ero in Germania, in una città in cui avevo passato si e no 8 ore 5 mesi prima, senza parlare tedesco... La Santa Collega che mi era venuta a prendere alla stazione ha avuto pietà di me e mi ha portato in un negozio di materassi, dove ho comparto il primo che mi è capitato sotto tiro (più o meno). Poi la sera è venuta un'altra ragazza che aveva lasciato l'appartamento, doveva buttare un divano e uno specchio... mi ha chiesto se invece li volevo io e ho risposto di si. Sempre la Santa Collega mi ha procurato il tavolino.


All'inizio ci sono rimasta molto male.


Già mi sentivo fra gli alieni, già ero in difficoltà, non avere una cuccia comoda in cui ifugiarmi mi faceva stare male.


Ma ora ho deciso che è meglio così. Sarà la mia casa. La prima casa solo MIA. La prima casa che può essere come voglio.


La voglio bella. La voglio piena di colori, la voglio piena di musica. La voglio piena di libri.



La voglio piena di foto belle. Foto mie. La voglio piena di volti di persone care.


La voglio con tanti quadri alle pareti, magari con Font de Gaume dipinto da me. Questo Font de Gaume. Il  dipinto più belli fra quelli preistorici che conosco.



La voglio piena di gatti, di peluches, di cose tenere.



La voglio allegra, vivace, solare.



La voglio piena di fiori.



La voglio piena di cose. Perché molti dicono che sono disordinata. Ed è vero. Ma io voglio che la mia stanza sia piena di me e del mio mondo, e provate voi a fare entrare il mondo in una stanza. Io ci riesco, quelli che mi criticano però non lo capiscono.

ho cominciato bene l'anno...

sono a Magonza. Per il momento sono sopravvissuta ma non ci avrei mai creduto....


presto le news


Michela


P.S:scusate se non commento più nei vostri blog.... non ho tempo di passare ma vi penso lo stesso, un bacio!

sabato 3 gennaio 2009

Per cominciare bene l'anno...

una nuova avventura di Indiana Michi!


Indiana Michi e le tombe etrusche


Se qualcuno si fosse ritrovato a passare per caso per la necropoli etrusca della Banditaccia, nei pressi di Cerveteri nella tarda mattinata del 28 di dicembre sarebbe stato testimone di una scena raggelante...


La necropoli è quasi vuota, il cielo coperto e la pioggerellina che a tratti si abbatte sulla campagna a nord di Roma rende l'atmosfera misteriosa. Molte delle tombe sono in parte allagate, e tutte, immerse nella penombra, sembrano custodire segreti sepolti da secoli.


I pochi visitatori si aggiravano spauriti fra le costruzioni occhieggiando l'uscita.


Ma a chi avesse avuto tanto coraggio da entrare nelle viuzze secondarie avrebbe intravisto un guizzo blu elettrico comparire e scomparire nei vicoletti invasi dalle piante, seguito da un ombrello rossastro.


Una musica familiare avrebbe colpito le sue orecchie raggelandolo....



 Ebbene sì... Sarebbe stato al cospetto del PMC (che da ora chiamerò Indiana H) e di Indiana Michi, la quale indossava il suo fantastico pellicciotto blu elettrico.


Insomma, se avete visto due idioti che si aggiravano fra le tombe etrusche sotto la pioggia battente cantando la canzoncina di Indiana Jones (e una dei due indossava una pelliccia blu) eravamo NOI!!!


E (per inciso) è anche per questo che adoro Indiana H!!!!!!


Buon anno a tutti!!!!






































 


 


 


 


 


 


 


 


 


Indiana Michi (nella foto in alto durante le riprese del prossimo film)