domenica 29 giugno 2008

Belli i complimenti parte II

Le donne, si sa, sono strane. Ed è proprio per correre in soccorso agli sventurati portatori di un cromosoma Y che scrivo questo secondo prontuario di complimenti da NON rivolgere alle donne (il primo sta qui).

Poichè questo post è frutto della mia esperienza personale il primo complimento è "contestualizzato".

Louvre, pittori italiani. Dopo aver visto il Beato Angelico, Botticelli, Cimabue, Leonardo. Dopo essermi sorbita innumerevoli "Wow, che bella", "E' una donna meravigliosa", "Stupenda" indirizzato alle varie gentildonne ritratte nei quadri, a volte più grasse di me, da un sedicente "non amante della ciccia".

Dopo che mi ha trascinato a vedere la Monna Lisa (che personalmente detesto) e non contento ha anche voluto farmi una foto con lei.

"Ma lo sai che assomigli parecchio alla Gioconda?" mi fa piacere vedere che di tutti i ritratti di donne mirabili visti fino ad ora tu mi pargoni proprio a quello che non sopporto.... e vabbè il viso da rinascimento però non potevo essere un Botticelli?


Quando ti arrabbi diventi una tirannosaura inferocita. ora ho capito come ho fatto colpo su di te! sei paleontologo...


Oddio, sembri una smilodonta (=Smilodon, Tigre dai denti a sciabola) inc***ata beh, avete capito? Non mi fate mai arrabbiare!!!!!!!

Saber tooth cat

Comunque sia chiaro, se proprio devo essere una smilodonta voglio essere lei: (concorda anche lui)


Come far innamorare una donna #2

Le donne, si sa, sono strane.
Ed è proprio per correre in soccorso agli sventurati portatori di un cromosoma Y che scrivo questo secondo prontuario di complimenti da NON rivolgere alle donne.
Poichè questo post è frutto della mia esperienza personale il primo complimento è "contestualizzato".

Louvre, pittori italiani. Dopo aver visto il Beato Angelico, Botticelli, Cimabue, Leonardo.
Dopo essermi sorbita innumerevoli "Wow, che bella", "E' una donna meravigliosa", "Stupenda" indirizzato alle varie gentildonne ritratte nei quadri, a volte più grasse di me, da un sedicente "non amante della ciccia".
Dopo che mi ha trascinato a vedere la Monna Lisa (che personalmente detesto) e non contento ha anche voluto farmi una foto con lei.

 "Ma lo sai che assomigli parecchio alla Gioconda?" 

mi fa piacere vedere che di tutti i ritratti di donne mirabili visti fino ad ora tu mi pargoni proprio a quello che non sopporto.... e vabbè il viso da rinascimento però non potevo essere un Botticelli?

Quando ti arrabbi diventi una tirannosaura inferocita. ora ho capito come ho fatto colpo su di te! sei paleontologo...

Oddio, sembri una smilodonta (=Smilodon, Tigre dai denti a sciabola) inc***ata beh, avete capito? Non mi fate mai arrabbiare!!!!!!!

sabato 28 giugno 2008

educazione...

ho letto questo post e mi ha fatto pensare a una cosa.


All'educazione dei bambini, dei giovani.


La prima educazine è data dalla famiglia, certo. Lavati le mani prima di mangiare, rispondi sempre "si grazie" o "no grazie", non metterti le dita nel naso. Non solo questo, naturalmente, ma al resto ci arrivo fra un po',


Poi una seconda forma di educazione è data dalla scuola: un'educazione che i genitori nella maggior parte dei casi non sono in grado di dare, almeno completamente. Per questo i maestri, i professori sono tanti, e ognuno deve saper rispondere a determinate domande, a insegnare cose che alla fin fine i genitori non sono tenuti a sapere. E la scuola serve proprio a livellare le differenze familiari, a dare al figlio dell'operaio le stesse conoscenze del figlio del biologo molecolare, del musicista, dell'impiegato, in modo d dare a tutti più o meno le stesse basi.


Ma c'è un terzo tipo di educazione secondo me. Quella civile. Anche qui le basi vengono date dalla famiglia, ma non bastano. Ci vuole l'aiuto di un'istituzione superiore. lo STATO. Perchè così come un biologo molecolare potrebbe non essee in grado di spiegare la poetica di Leopardi o i motivi che hanno portato alla rivoluzione francese, non tutte le famiglie sono in grado di dare risposte sul vivere civile. Ci vuole anche un punto di riferimento esterno che ti dica che (ad esempio) rubare è sbagliato, così come imbrogliare, anche se la tua famiglia ti insegna il contrario. E che se lo fai verrai punito. Che l'onestà, la coerenza e l'integrità sono valori. Che non bisogna discriminare le persone sulla base della provenienza o del colore della pelle, ma sulla base di quello che sono. O tante altre cose, che da qualche anno non solo non vengono messe in pratica, ma nemmeno definite a parole dalla nostra classe politica.


Ecco forse il nostro problema.


Altan: rassegnamoci, vince legoismo organizzato

lunedì 23 giugno 2008

Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo

ATTENZIONE il post che segue svela in parte o tutta la trama del film "Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo". E lo critica pure. Se non avete visto il film e non volete rovinarvi la sorpresa fareste meglio a non leggerlo. Se invece lo avete visto e lo trovate un capolavoro non riesco a darvi ragione....

Da (seppur "giovane") archeologa ho sempre considerato Indiana Jones un mito. Si, vabbé, i suoi film li ho visti da piccola e non me li ricordo. Lo ammetto. Ma ricordo che mi erano piaciuti.

Ora prendiamo i presupposti dell'ultimo film:
  • Il mitico Indy
  • Harrison Ford senza controfigura
  • Steven Spielberg
  • George Lucas
  • Cate Blanchett
  • varie ed eventuali
Insomma, c'era da aspettarsi il botto, no? E invece è uno dei film peggiori che abbia visto.


Già la prima scena, con le marmotte, sa di fregatura. La seconda, con i soldati che fanno le gare in macchina con dei ragazzotti americani, ancora peggio. Insomma, uno si aspetterebbe come minimo un testacoda, ma niente. I Russi (in effetti i nazisti erano già stati sfruttati più di una volta e bisogna essere politicamente corretti) hanno catturato Indiana Jones, prendono in pochi secondi il controllo del posto dove sono nascosti i segreti più importanti d'America (casualmente chiamato Hangar 51...) e gli chiedono di rintracciare una particolare cassa fra miliardi di altre. Casualmente il contenuto é magnetico e lanciando in aria della polvere di ferro questa si dirige precisa alla cassa (naturalmente per cortesia segue i corridoi). Dopo una terribile battaglia Irina Spalko (la Blanchett), capo dei russi nonché scienziata/veggente e amante preferita di Stalin, si tiene la cassa, Mac si scopre essere al soldo dei russi e Indy viene proiettato da un razzo a millemila chilometri orari in un campo. E sopravvive.


Poi arriva in una gaia cittadina di provincia. Ma (sorpresa!) è finta, un bersaglio per un test nucleare. Il nostro eroe svuota un frigorifero (ma nei bersagli nucleari mettevano il cibo nei frigoriferi?), vi si chiude dentro e viene proiettato a millemila chilometri orari nella prateria. E sopravvive.

Poi ci sono un po' di problemi, perde il posto e decide di andare a Londra. Poco prima di partire però, un certo Mutt Williams gli chiede aiuto: il professor Oxley è scomparso e la madre del giovane è stata rapita.  L'unico indizio é una lettera incomprensibile del professor Oxley. Naturalmente Indy scopre che é scritta in Maya, riesce ad interpretarla e partono per Nazca, primo dei "grandi misteri dell'archeologia" qui citati.

Appena usciti dall'aeroporto Indiana Jones parla con un tizio in una lingua precolombiana (non ricordo quale) e scopre che Oxley era stato rinchiuso in un manicomio. Naturalmente nella cella trovano incisa sul pavimento la mappa del cimitero in cui è stato sepolto il conquistador Francisco de Orellana, che aveva visitato la mitica El Dorado (secondo grande mistero dell'archeologia), e trovano immagini di teschi strani. La leggenda dice che avesse rubato da Eldorado un teschio di cristallo (terzo grande mistero dell'archeologia) che vi doveva assolutamente essere riportato.


 Vanno nel cimitero, recuperano l'oggetto che naturalmente é protetto da un buon numero di indios "custodi delle tombe" nudi che da millenni aspettavano il loro arrivo nascosti fra le fronde e armati di arco e frecce avvelenati. Poi i due vengono rapiti dai sovietici. Pare che il teschio pare possa influenzare la mente delle persone e la Spalko decide di ricattare Jones per scoprire sia come usare il Teschio, sia la strada per la mitica Città d'oro. Minaccia la morte di Mutt e della madre, che si rivela essere Marion Ravenwood, unico vero amore di Indy (la Carrà ha fatto causa per non essere stata invitata a presenziare l'evento).


Il professor Oxley, è diventato matto guardando il teschio, ma Indy riesce a decifrare il suo linguaggio (parla in Maya) e scappano. Marion e Jones finiscono nelle sabbie mobili, e si scopre che Mutt è figlio di Indy, e che il suo vero nome è Henry Jones III (la Carrà sta ancora tentando di riprendersi dal colpo di non essere stata lei a rivelarlo). Naturalmente come figlio di uno dei maggiori sex symbol dell'universo (cfr Guerre Stellari) è interpretato da un ragazzetto ordinario, non brutto ma (a mio modesto parere) nemmeno bello...


Escono dalle sabbie mobili grazie all'aiuto di un simpatico serpente di 10 metri che sta lì buono buono mentre lo usano come liana, ma vengono fatti nuovamente prigionieri.

E qui la scena madre: il duello a colpi di spada fra l'amante di Stalin e il figlio di Indiana Jones (fa molto "Zorro contro Maciste"). E ora il domandone: lei gira con una spada dall'inizio del film, probabilmente é squilibrata ma la sua perizia nella scherma potrebbe avere un senso, ma come caspita fa un ragazzotto americano alla James Dea a saper tirare di spada in bilico su due macchine lanciate a folle velocità nella gouingla con le piante che lo colpiscono sull'inguine? Almeno potevano fargli dire una frase tipo "ecco a cosa mi é servito studiare scherma per 15 anni" ma no, poi era troppo sensato. E un'altra curiosità: dato che avete deciso di scannarvi, non potreste fermarvi, parcheggiare e continuare per terra? Ma no, mica stiamo a pettinare le bambole qui (espressione romana equivalente a "stiamo facendo le cose sul serio").


Mac inoltre poiché rivela di essere un agente della CIA, e di fare il doppio gioco. Si scontrano con delle formiche giganti che fanno secco un russo e lasciano in pace Indy grazie all'azione del teschio che telepaticamente le convince a non toccarlo. Poi fanno un po' di paracadutismo, un po' di rapide (solo tre cascate di un centinaio di metri in altezza, giusto per stuzzicare l'appetito) e infine entrano in una grotta da cui si ha l'accesso al tempio. E qui si vede l'archeologo.
  • Indy: Ohhhh! Ocra sulle pareti, carbone...
  • Figlio: Qual'é la datazione? (e certo, col carbone si fanno le datazioni al radiocarbonio)
  • Indy: 5 000 anni fa. (Visto? che ci vuole? Comunque sei poco tecnologico, per le datazioni ci voglioni gli strumenti giusti, la prossima volta mi aspetto che metti il carbone su una radiolina e mi dici "5 000 anni, lo dice il RADIO-CARBONIO")



Piccola parentesi archeologica: i Maya, a cui è attribuito il tempio, cinquemila anni fa ancora non c'erano.

Si scopre che il tempio è costruito dagli alieni. Scontro con la solita tribù di indios che da cinquemila anni si nasconde nelle nicchie appositamente costruite e aspetta di vedere Indy per chiedergli un autografo, riescono ad attivare un congegno ed entrano nel tempio. All'interno vi trovano tesori e opere di tutte le civiltà antiche: egiziani, etruschi, romani, indiani.... E che caspita, non solo gli alieni, ma pure gli alieni tombaroli????? Ma chi l'ha scritto, il figlio idiota di Dan Brown? 

Poi c'è una sala contenente tredici scheletri di cristallo, di cui uno mancante del teschio. E nel tempio Maya la sala ha come pavimento uno spettacolare disco solare Azteco. Ma Indy non lo nota (io direi perché non ne sa un'acca di archeologia, ma diciamo che è) perché ricompaiono i russi, Mac aveva lasciato loro una scia di segnalatori per farsi raggiungere, essendo sempre stato loro alleato (caso grave di schizofrenia, direi).


La Spalko colloca il Teschio al suo posto, il quale, parlando in antica lingua Maya per bocca del professor Oxley, manifesta la sua gratitudine. Le antiche entità extraterrestri si fondono in una sola creatura, che apre un varco dimensionale che risucchia Mac e tutti i russi, mentre la donna viene bruciata dall'incredibile quantità di sapere che l'essere gli dona come "ricompensa". L'intera città era posta su un disco volante che si alza e scompare nel cielo. Un po' di filosofia spicciola "Il nome Maya di questa città è stato interpretato erroneamente come città dell'oro, è invece la città del tesoro, e il vero tesoro è la CONOSCENZA" e poi il gran finale...


Tutti felici e contenti, Indiana Jones torna ad insegnare all'università, e finalmente lui e Marion convolano a nozze in una scena incredibilmente irreale e tanto mielosa da far venire il voltastomaco.

E ora un'ultima piccola precisazione archeologica: i crani di cristallo sudamericani esistono, ma quelli studiati perché non appartenenti a privati sono un clamoroso falso di epoca ottocentesca. Per maggiori informazioni cliccare qui (disponibile in francese, inglese e spagnolo).

sabato 14 giugno 2008

Gugolando

Questioni pratiche


Dove si trova la selce?


hai provato al supermercato nel reparto "strumenti litici"?


tesi comple gratis Jane Austen


prima di tutto scordati il gratis, non credere che il mio essere archeologa sia dovuto ad una particolare malattia mentale che mi porta ad odiare il denaro (anche se m rendo conto che il dubbio è leggittimo): Insomma, vuoi una tesi? Paga! In secondo luogo io al massimo posso offrrti A PAGAMENTO una tesi sull'analisi tecnoeconomica dell'industria litica musteriana di un sito di mia conoscenza: in caso ti interessi mandami un PVT e ci accordiamo sui prezzi. Ed infine... Jane Austen ha scritto in tutto 6 romanzi e qualche novella, non si può certo definire una produzione mastodontica, quindi vedi di fare la persona seria, leggiti sti libri e scrivitela da solo/a sta tesi.... 


comprare cappello laurea


no, dai!!!! Insomma, già la nostrana corona di alloro è abbastanza ridicola, non peggiorare la situazione con il cappello all'americana!!!!!!!!


come catturare i topi


fonti autorevoli suggeriscono il seguente metodo: comprare un flauto dolce o rispolverare quello acquistato quando il figlio/fratello/sottoscritto frequentava le medie. Vestirsi da contadinotto dei secoli scorsi e iniziare a saltellare in giro per la casa suonando allegramente il flauto. Se il metodo non funziona per lo meno avrete rallegrato la giornata della vostra famiglia.


Nel caso in cui invece il topo sia tecnologicamente aggiornato come Rémy di Ratatuille è sufficiente mettere una pentola d'acqua sul fuoco e lasciare la credenza con gli ingredienti bene aperta; oltre a catturare il topo ne ricaverete anche un gustoso pranzo.


ammazzare il tempo


I metodi sono molteplici: dal veleno allo strangolamento passando per l'incudine sulla testa e il colpo di pistola. Purtroppo però non tutti sono facilmente attuabili, il veleno è diventato di difficile reperibilità, per le pistole ci vuole il porto d'armi e l'inflazione ha portato ad un aumento vertiginoso del prezzo delle incudini. Il mio metodo preferito rimane sempre quello di buttarlo dalla finestra, oltre ad essere facilmente scambiabile per un incidente permette anche di vedere come vola il tempo...


come si chiama la scimmia delle emoticon?


questo quesito esistenziale è davvero troppo difficile per me, lo girerò alla rubrica "Amelia lo sa", certa che lei potrà risolvere qusto dubbio amletico. Spero che tu riesca a sopravvivere nel frattempo.


Offerte di lavoro


I nostri sondaggi hanno mostrato che l`60% delle persone della Sua occupazione non sono contente delle proprie entrate mensili)


I nostri sondaggi hanno mostrato che l`48% delle persone della Sua occupazione non sono contente


ah, sei tu a fare questi sondaggi... portesti smetterla di mandarmi e-mail di spam per favore?


Personaggi famosi


ella fitzgerald photo ragazza


ti hanno mai spiegato che la coerenza linguistica è un presupposto utile per trovare ciò che si cerca su google?


scat era glaciale


Lo scat è una forma di canto spesso utilizzata nel jazz in cui alle parole vengono sostituiti suoni senza senso ma con una forte carica ritmica e melodica (per capirci il do be do be do...). "Inventato" da Louis Armstrong, fu ripreso anche da altri artisi fa cui Ella Fitzgerald, che a mio parere raggiunge dei risultati semplicemente meravigliosi (ad esempio "Mack the knife" nel concerto a Berlino di non ricordo che anno). Ora, appurato che nè Ella Fitzgerald nè Louis Armstrong erano ancora nati all'epoca dell'era glaciale cerchiamo di capire chi potesse fare scat durante l'era glaciale. Ma poi quale era glaciale? L'ultima? Beh, se parliamo del'ultima potremmo ricordare i numerosi ritrovamenti di flauti risalenti al Paleolitico superiore... chissà, magari oltre a suonare cantavano pure!


achille campanile alla stazione


probabilmente stava lì per segnare l'ora


Scienziati in erba


dinosauro peloso


Mentre vi sono fossili di dinosauri con tracce di piume, non vi sono (che io sappia) dinosauri con tracce di peli. Tuttavia vi sono dei rettili antenati dei mammiferi, i Cinodonti, dell'ordine dei Terapsidi, che molto probabilmente erano ricoperti di pelo. I terapsidi però appartengono alla classe dei Sinapsidi, e non sono dinosauri (classe Reptilia), nonostante alcuni di loro, ad esempio il Dimetrodon, di cui ho un bellissimo esemplare fosforescente qui di fronte a me (Dimitri, fai ciao ciao con la zampina ai lettori del blog... Vi saluta!) siano spesso considerati erroneamente dinosauri.  





Premio speciale della giuria

paleomichi splinder fashion


tu sì che hai capito tutto della sottoscritta!!!!!!!!!

mercoledì 11 giugno 2008

Guida e piscina

Io non guido. Non ho quindi avuto il piacere di essere sottoposta alla meravigliosa metamorfosi da simpatica e gentile Paleomiki a tirannosaura inferocita nel momento della guida nel traffico. Ma ieri sera in piscina, finalmente, ecco l'illuminazione...

Micio in piscina


 Il martedì è l'unico giorno della settimana in cui la piscina è aperta la sera, e questo permette di fare interessanti studi di antropologia. Ecco la mia reazione ad alcuni dei “casi umani” incontrati:


Caso 1:



avrai pure il fisico di una fotomodella, ma spero tanto che il bikini da mare con i laccetti si sciolga e finisca a tre metri di profondità... aaahhh, é proprio per evitarlo che passi il tempo a farti "massaggiare i muscoli" dal fustacchione... 


Caso 2:



Ma che caspita fate in 25 in fondo alla corsia? Ah, si, mi rendo conto, il tizio ha un brufolo sulla schiena e chiede un consulto... Se dovete fare semplicemente il bagno non potete andare alla sauna? o per lo meno me lo lasciate uno spazietto sulla parete per darmi la spinta? Noo? beh, allora userò una delle vostre pance, grazie.


Caso 3:



Brutto §§§§§§§§§§§§§§§§ come ti permetti di tagliarmi la strada in partenza per nuotare a CAGNOLINO? Cavolo, non sarò la Pellegrini ma almeno sono in grado di nuotare in uno stile degno di questo nome... e tu fai pure il prepotente? Ooops, non l'ho fatto apposta, sai, nuotando a rana capita che scappi una gomitata nel fianco...


Casi 3 e 4:



ok, mi rendo conto che la piscina è di tutti e che avete il diritto di andare alla velocità che ritenete più opportuna, ma almeno volete togliervi dai cosiddetti? Ma no, voi nuotate a un metro all’ora e pure affiancati... beh, se è il suicidio che volete posso pure accontentarvi!


 Caso 5:


Photobucket


Si, sei bello, sei figo, sei veloce e nuoti bene, ora che l’hai dimostrato la smetti di tagliarmi la strada tutte le volte per partire con la capriola? Se no mi ci metto d’impegno ad occuparti la corsia....


Beh, non pensavo di essere così violenta.... spero che per sfogarmi mi basti la piscina...



Michela

N.B.: Per la gioia di tutti ci tengo a rassicurarvi che le mie minacce sono rimaste pure e semplici elucubrazioni mentali... non ho dato nemmeno la gomitata al "cagnolino", ma sarò una santa????

domenica 8 giugno 2008

Riflessione

In questa domenica solitaria facendo un giro su internet mi è capitato di arrivare su un blog che mi ha sconvolto. Una ragazzina, giovanissima, alle prese con la droga. E il suo blog è un urlo di disperazione, una richiesta di aiuto mascherata dalla rabbia, un rancore sordo verso la vita e un'analisi di una lucidità incredibile.


E avrei voluto trovare delle parole per risponderle, ma non ne ho trovata nessuna. Mi sono sentita impotente di fronte ad una realtà enorme e terribile: Avrei voluto, vorrei poter fare qualcosa ma non ne ho la capacità.


E ho pensato al futuro. Se mai dovessi avere un figlio a come proteggerlo da queste lusinghe, a come insegnargli ad accettare la realtà. E ho avuto paura.


E ringrazio i miei genitori. Spero un giorno di assomigliare a loro.


Michela


P.S.:scusate, ma non si può parlare sempre e solo di cretinate.

sabato 7 giugno 2008

Offertona!!!!

 ed ecco a voi una nuova succulenta offerta di lavoro!!!! venghino venghino siore e siori....................


Subject: Selezioniamo operai in vostra provincia.eh già, l'ho sempre detto che noi archeologi alla fin fine non siamo altro che operai specializzati, sob sob...

Ciao, amico, abbello, ma come te permetti? cioé, stà scherzà?
Dal 2003 ci occupiamo della vendita di orologi di marche prestigiosi Ameeeeliaaaaaaa!!!! Nuovi alunni!!!
Girard Perregaux, Rolex, Hublot, Breguet, Ulysse Nardin, Audemars Piguet.
Ora selezioniamo partners in vostra citta. Parigi? Roma? Ferrara? Io di città ne ho più di una, spiegati.... Vi proponiamo di collaborare con noi. Tra i compiti del collaboratore c'e quello di prestare
assistenza ai clienti del Itali, avete le idee chiare vedo a distanza. Questo occupa da 1 a 2 ore alla settimana.

Vi presteremo indicazioni e istruzioni. ma poi ve le devo ridare con gli interessi? Potete contattarmi direttamente
all'indirizzo xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx@gmail.com

Saluti, cià....


Annamaria


 

giovedì 5 giugno 2008

Albero genealogico

Dopo che litigo per mesi con il programma che costruisce alberi filogenetici;


Dopo che riesco a capire come impostarlo per creare l'albero filogenetico che mi serve;


Dopo che ci metto tre mesi a trovare il metodo migliore per analizzare gli alberi filogenetici:


Dopo che passo la giornata a programmare il computer perché costruisca alberi filogenetici;


Dopo che discuto per e-mail con il mio professore sulla validità o meno di utilizzare determinati campioni per ricostruire gli alberi filogenetici.... 


Albero filogenetico dei viventi


Albero filogenetico dei viventi da Wikipedia


....entro in Splinder e la pubblicità mi propone di costruirmi l'ALBERO genealogico?


MA VUOI LA GUERRA?


Michela


P.S.: a ripensarci è sempre meglio del vero amore russo......

martedì 3 giugno 2008

ho freddo

Si, avete letto bene.


No, non sono pazza.


Posso dimostrarvelo:


Prima legge di Caroselli: nel caso in cui Paleomiki decida di soggiornare a Parigi per 5 mesi non dovranno esserci più di 15 giorni totali di tempo passabile.


Corollario di Giuliacci: nel caso in cui Paleomiki riceva visite il tempo sarà spettacolare in modo da farla prendere per deficiente da tutti i conoscenti ("Ma come? Mi hai fatto portare le calze e ora si muore di caldo!!!" "Ma fino a stamattina io le portavo le calze, la temperatura si è inesplicabilmente alzata!" "Seeeee, vabbé, vatte a fida' di Paleomiki...")


Ottava legga della termodinamica (anche detta di "le Corbusier"): Tutti gli immobili in Francia devono essere costruiti in modo tale che le loro stanze, pur non avendo finestre, siano dotate degli spifferi di ordinanza.


Conclusione: qui fa freddo e nella mia stanza ci sono gli spifferi


Saluti congelati... dovrebbero farvi piacere, no?


(JPG)


Michela