giovedì 8 maggio 2008

Parigi - I luoghi della memoria II

Ecco la seconda tappa della nostra passeggiata fra luoghi un po' meno turistici ma molto piacevoli di Parigi....

Come sempre ringrazio ppork per le segnalazioni, arrivate proprio mentre stavo pensando un post sull'argomento!!!! in blu i miei commenti e suggerimenti

Il Marché di Belleville
il martedì e il venerdì mattina, al Boulevard de Belleville... non sembra nemmeno di stare a Parigi; consigliato dopo il browsing tra le bancarelle un ricco couscous in uno dei locali della zona fantastico, fra l'altro ci si trova di tutto!!!!

Centre Pompidou (Beaubourg)
oltre al contenuto, mozzafiato la salita sulle scale mobili esterne (per il panorama, non per il fiatone :D) riguardo al contenuto fare attenzione al secondo piano (o è il terzo?...insiomma, quello sull'arte contemporanea). Vi troverete fra rinoceroni laccati rossi, abat jour di due metri di altezza, video criptici e stanze tappezzate di foglie... qualche opera indubbiamente interessante. insomma, sicuramente da visitare ma con un po' di cautela

Stations Art Nouveau del Métro
Da visitare Abbesses (con dei magnifici murales) e Porte Dauphine (l'ingresso, specialmente) Bellissima anche Cité, a due passi da Notre Dame, una splendida fermata liberty circondata dal mercato dei fiori.

Musée de la Publicité
per chi è interessato all'argomento, ma anche per chiunque voglia cogliere l'evoluzione di una forma comunicativa che informa di sé tanta parte delle nostre vite Non lo conosco, grazie per il consiglio!!

Musée d'Orsay
Spaventosamente bello, dentro e fuori. Non fermatevi agli impressionisti, arrivate fino all'ultimo piano!!!!

Musée Rodin
Palazzo stupendo, giardini splendidi ma soprattutto opere mozzafiato di un grande artista!!!!!!!!! Le statue sono davvero incredibili, e sono poste in modo tale da poterle guardare da tutte le angolazioni... Anche solo il Bacio merita la visita



Jardin des plantes
Una via di mezzo fra un orto botanico e l'elegante giardino di una dimora ricca... Se ci si stanca di passeggiare fra le piante e i fiori si può entrare in uno dei musei che vi si affacciano:
Galleria dell'evoluzione: il mondo della vita, passato presente e futuro del nostro pianeta. Divertentissimo per i bambini, con tanti animali e giochi interattivi, stimolante per gli adulti.
Galleria di Paleontologia ed anatomia comparata: è un museo dell'ottocento con tutti i pregi e i difetti di questa cosa. Scheletri e fossili stupendi, ma poche spiegazioni. Di difficile interpretazione per chi non è competente in materia, tuttavia consiglierei a tutti una visita, per immergersi in un mondo popolato dai resti di alcune delle più spettacolari meraviglie del mondo vivente attuale e passato... In questo caso lo stupore, la reverenza e la meraviglia sono tali che una conoscenza approfondita potrebbe forse "rovinare l'effetto". DOPO la visita consiglio la letture di un piccolo manuale divulgativo di paleontologia.
Galleria di Mineralogia: Un mondo incatato. Da non perdere.
Ménagerie: Piccolo zoo (ci sono solo passata, posso dirvi solo che ci sono i canguri...)


à la prochaine!!!!







8 commenti:

  1. come ti invidiooooooooooooo!!!!

    RispondiElimina
  2. sono orgoglioso d'aver dato, con il mio piccolo contributo, la stura a questa serie di post sui luoghi della memoria a Parigi.


    ^_^


    terrò conto delle tue segnalazioni, quando ci tornerò (spero presto).


    stammi sana,


    :-)


    - p.

    RispondiElimina
  3. Ti ringrazio molto per aver dissipato i nostri dubbi sull'archeologia e aggiungo che se metti lamano sul fuoco che ai Marché di Belleville ci si trovi di tutto, parto, perché ho necessità di ritrovare un mangiadischi funzionante e original anni '80, che qui non sene trovano.


    Lo voglio rosa shocking.

    RispondiElimina
  4. @profondo: vieni a trovarmi!!!

    @ppork: beh, se vieni fammi sapere!!! sono molto contenta anche io della tua collaborazione a questi post, quando vuoi aggiorniamo!!

    @durlindana: per antiquariato e simili sono meglio i mercati di Porte de Vanves (ma è un po' caro) o di Porte de Clignancourt (devo controllare l'informazione ma se sei interessata ti faccio sapere)...

    se ti accontenti di un giradischi color legno (anche se capisco bene l'attrazione per il rosa shocking!!!)ce ne sono di carini ed economici in un negozio in centro.

    Se vuoi altre delucidazioni archeologiche contattami pure ;-)

    RispondiElimina
  5. purtroppo non sono mai stato a parigi... immagino quanto sia fantastica... però ho solo una parte di "verità", ovver tramite film, documentari e punti di vista di amici... il mio punto di vista sarebbe il più importante, ma finora.... nada!


    ciao bel blog

    RispondiElimina
  6. grazie!

    si, penso che una città come Parigi non possa essere spiegata, ma vada vissuta, ha talmente tante sfaccettature diverse che ognuno può vederla da un punto di vista differente!

    Spero tu possa venirci presto!

    RispondiElimina
  7. ho una certa allergia per le città troppo grosse, ma solo per viverci... adoro roma e sicuramente parigi mi affascina un sacco, così romantica, dolce e capace di rapinarti al tempo stesso... spero prima o poi di trovare qualcuno con cui andarci... :)

    RispondiElimina
  8. Parigi è per antonomasia la città del romanticismo, ma... io ci sono sempre stata da sola, con amici o con la famiglia fino a poche settimane fa e ti posso assicurare che sprigiona un fascino incredibile anche se non la si condivide con la persona amata... poi se si riesce ad avere anche quest'ultima... beh, tanto di guadagnato!!! ...ma non ti fossilizzare sulla vacanza in coppia perché Parigi è bella comunque!!!

    RispondiElimina

I commenti sono moderati. Se ritenuti scortesi, maleducati o inappropriati non verranno pubblicati.